stivali ugg prezzi scontati CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA

ugg boots clearance sale CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA

LE NEWSL 20 Novembre 2010Altre foto del sismaStavano scendendo sul sentiero estivo che da Corno Grande torna a Campo Imperatore, e forse ingannati dalla splendida giornata, lungo la diagonale che procede per la Sella del Brecciaio, hanno sottovalutato la neve, ma soprattutto le ripide lastre di ghiaccio che si formano sul versante Nord del Gran Sasso, il più impervio.

Nel 2014, in una giornata di novembre per molti aspetti simile a questa, il Passo del Cannone fu invece fatale per i due alpini pugliesi del Nono Reggimento. A loro infatti, sempre a causa del ghiaccio, un terribile volo di 400 metri non lasciò scampo.

“Hanno fatto bene a non azzardare una discesa da soli, ma un equipaggiamento adeguato in montagna è d’obbligo ammonisce Camillo Sanelli, il tecnico di elisoccorso del Cnsas che ha recuperato i tre con imbrago e verricello, giusto in tempo prima del tramonto Il buio, le temperature proibitive e un abbigliamento assolutamente inadatto potevano costargli la vita”.

ALTRI ARTICOLI CHE POSSONO INTERESSARTIGRAN SASSO: SCIVOLA PER 100 METRI SUL GHIACCIO, SOCCORSO CON L’ELICOTTEROGIOVANE MORI’ SUL GRAN SASSO, ASSOLTO L’AMICOGRAN SASSO: TROVATO MORTO ESCURSIONISTA TRAVOLTO DA VALANGAMONTAGNA: MORTO UNO DEI MILITARI DISPERSI SUL GRAN SASSOMORTA SUL GRAN SASSO LA GIOVANE TEDESCA DI 27 ANNIMALTEMPO: SUL GRAN SASSO DONNA MUORE TRAVOLTA DALL’ACQUACONTENUTI Questo BLOG, nato SENZA ALCUN SCOPO DI LUCRO a seguito del terremoto del 6 aprile 2009, a supporto della popolazione aquilana, e non solo, e a memoria delle vittime del sisma dell’Aquila, viene aggiornato senza alcuna periodicit e pertanto non da considerarsi una testata giornalistica o in ogni caso un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.3.2001.
stivali ugg prezzi scontati CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA

ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute

ugg style boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute

Se vogliamo sapere in anticipo quale colore andr di moda nelle prossime collezioni estive, ci basta osservare la colorazione dei fiumi cinesi, come denuncia da tempo l Greenpeace. Le grandi aziende, infatti, utilizzano nella fase di produzione e di lavaggio dei loro capi sostanze tossiche che vengono scaricate nell Non un problema che riguarda solo Paesi lontani come Cina, Bangladesh, Vietnam o Messico, dove sorgono gli stabilimenti dei brand pi famosi: i residui industriali contaminano le acque e i pesci che poi ritroviamo sulle nostre tavole. Ma non solo. Tutti i giorni veniamo a contatto con questi agenti chimici attraverso gli abiti che indossiamo.

Made in colours. E per questo che Michela Kahlberg, manager che da anni si occupa di coloranti, ha lanciato il progetto in colours : l quello di spingere le aziende ad adottare una etichetta con un codice a barre che permetta al consumatore di verificare, tramite una app sul suo cellulare, tutte le sostanze utilizzate. sanno che in Europa esiste una normativa, il Reach,
ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute
valutazione e autorizzazione dei composti chimici entrata in vigore nel 2007, che vieta l di determinati prodotti chimici spiega Kahlberg.

Ogni azienda europea che produce o importa queste sostanze tenuta ad effettuarne la registrazione presso l europea delle sostanze chimiche. In questo modo si dovrebbe garantire al consumatore la sicurezza di non indossare capi contaminati. La realt per ben diversa. leggiamo sulle etichette in Italy non abbiamo la certezza che il prodotto sia stato realizzato interamente nel nostro Paese. Una azienda pu fabbricarlo in Cina, dove non ci sono controlli, e poi spedirlo in Italia per gli ultimi ritocchi Il progetto appena partito ma ha gi raccolto l di alcuni imprenditori della provincia di Prato dove stato presentato.

Le sostanze tossiche e i rischi per la salute. Sono centinaia le sostanze chimiche utilizzate nell tessile per la colorazione, come spiega Chiara Campione, responsabile di Greenpeace: questi anni abbiamo analizzato i vestiti e le scarpe delle maggiori aziende mondiali e abbiamo chiesto loro di eliminare subito i composti pi pericolosi come i nonilfenoli etossilati (Npe), gli ftalati e gli perfluoroclorurati I nonilfenoli etossilati, una volta rilasciati nell non si degradano facilmente, risalgono la catena alimentare fino arrivare all e possono alterare il nostro sistema ormonale. In Europa il loro utilizzo vietato per molti prodotti. Gli ftalati sono utilizzati nella pelle artificiale, nella gomma e in alcuni coloranti. Entro il 2015 verranno messi al bando nell I composti chimici perfluoroclorurati hanno effetti sul fegato e possono influire sui livelli di crescita e sulla riproduzione ormonale.

Ma non solo. L Tessile e Salute ha analizzato la presenza di sostanze pericolose nel mercato tessile italiano: i capi d presi in considerazione contenevano metalli pesanti (6%), ammine aromatiche cancerogene (4%), coloranti allergenici (4%), formaldeide (4%). Mentre il 50% delle calzature in pelle o in cuoio aveva al suo interno cromo VI,
ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute
un agente cancerogeno. La ricerca ha dimostrato che il 7 8 % delle patologie dermatologiche sono dovute al contatto con i vestiti. Dati confermati anche dal rapporto Rapex (sistema europeo di allerta rapido per i prodotti non alimentari) che indica gli abiti alla moda come i prodotti con pi sostanze chimiche a rischio. possibili effetti sull vanno dai comuni rush allergici, all fino a casi di tumori della pelle spiega Campione.

I marchi che inquinano. Dal 2011 Greenpeace ha lanciato la campagna Detox) per spingere le aziende del tessile a produrre rispettando l e l L di sostanze tossiche infatti, trasversale: dai brand del lusso fino a quelli pi accessibili e popolari. I test effettuati da Greenpeace dimostrano che fanno uso di nonilfenoli etossilati marchi come Converse, Ralph Lauren, Calvin Klein, Kappa, Lacoste. Ma sono presenti anche nei vestiti e nelle calzature per bambini firmati Disney, Burberry, Adidas, Puma, Nike, come afferma il rapporto mostri nell di Greenpeace Asia (Pdf).

Per fortuna, per qualcosa sta cambiando. grandi aziende hanno aderito alla nostra campagna. Abbiamo concordato con loro un piano per produrre green e controlliamo periodicamente i risultati raggiunti. Valentino e Benetton hanno gi eliminato gran parte delle sostanze tossiche dalle loro collezioni continua Campione. Hanno preso un impegno con Greenpeace anche marchi come H Levi Mango,
ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute
Zara, Puma, Adidas, Nike, Burberry. Ma sono tanti ancora quelli che continuano ad inquinare. Tra questi Dolce Cavalli, Prada, Chanel, Versace, Gucci, Louis Vuitton.

Anche sei imprese tessili italiane hanno deciso di mettere al bando gli agenti pi pericolosi. Un primato unico per il nostro Paese. Sono Miroglio, Berbrand, Italdenim, Besani,
ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute
Tessitura Attilio Imperiali e Zip, aziende che producono 70 milioni di materiali ogni anno per l di lusso.

Consigli. In assenza di etichette che ci diano la certezza che il capo non contenga sostanze dannose, quello che possiamo fare lavare sempre due volte i vestiti appena acquistati. maggior parte degli agenti chimici va via con il lavaggio anche se in questo modo si inquinano le nostre acque spiega Campione. Inoltre, consigliabile non acquistare mai abiti in cui non scritto con quali materiali siano stati realizzati. La mancanza di informazioni indica che il prodotto non mai stato controllato. Infine, possiamo orientarci verso marche che hanno deciso di produrre green.

(30 Gennaio 2015)

Tag: abbigliamento, additivi chimici, Agenzia Europea per le sostanze chimiche, etichetta, Greenpeace

SCRIVI AI NOSTRI AVVOCATIAffitti e condominio, diritto di famiglia, acquisti e garanzia, pensioni, Tfr,
ugg tall boots Come riconoscere le scarpe e i vestiti pericolosi per la salute
diritto di recesso. Questioni fiscali e contabili. Le risposte ai tuoi dubbiLEGGI: Tutte le risposte.

ugg butte Convegno ragazzicaritas 2017

ugg official website Convegno ragazzicaritas 2017

Più di 200 ragazzi hanno partecipato al Convegno RagazziCaritas sabato 14 gennaio che si è tenuto nella Sala Storica dell’UGG. Erano presenti ragazzi provenienti da una ventina di parrocchie della Diocesi di Gorizia. Grazie alla bravura degli animatori dell’Estate Insieme dell’Unità Pastorale Salesiana i ragazzi hanno potuto ballare, cantare e giocare. Il grande gioco lanciato dagli animatori è stato un’occasione per riflettere sulla gioia del dono, perché come dice San Paolo c’è più gioia nel dare che nel ricevere. A conclusione di un breve momento di preghiera don Paolo Zuttion, direttore della Caritas diocesana, ha descritto le immagini che suor Carine Neveu ha inviato dal campo profughi a Erbil nel Kurdistan irakeno dove vivono 7.000 persone, di cui 500 bambini, tutti fuggiti dalla guerra dell’ISIS. Le offerte che i Ragazzi Caritas hanno raccolto durante l’Avvento, grazie alle loro rinunce, saranno devoluti per la scuola e l’oratorio per i bambini profughi dove opera suor Carime.

Durante il Convegno don Valter Milocco, direttore della Migrantes diocesana, ha riproposto ai ragazzi la possibilità di iniziare uno scambio epistolare con le comunità cristiane argentine dove nell’800 molte famiglie isontini sono migrate in cerca di un luogo migliore dove vivere.
ugg butte Convegno ragazzicaritas 2017

official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI

ugg coupon COMMERCIO TRA ALTI E BASSI

Il commercio tradizionale continua ad evidenziare una domanda piatta, addirittura cedente. Il valore a prezzi correnti delle vendite del commercio fisso al dettaglio nel primo trimestre di quest’anno, secondo gli ultimi rilevamenti ISTAT diffusi da poco, è aumentato in modo assai contenuto, tanto che, considerando il dato dell’inflazione, diviene negativo.

Nel primo trimestre 2001 il Nordest ha fatto segnare un aumento del valore delle vendite totali, rispetto allo stesso periodo del 2000, pari al 2,3 per cento. Esso è stato più elevato nella grande di stribuzione (più 6,9 per cento) che nelle imprese operanti su piccole superfici (più 1,3 per cento); inoltre,
official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI
la crescita del valore delle vendite di prodotti alimentari (più 2,1 per cento) è stata sostanzialmente analoga a quella dei prodotti non alimentari (più 2,3 per cento). Tra i settori maggiormente in difficoltà l’ISTAT segnala quelli dei mobili, articoli tessili e arredamento (crescita dell’ 1,2 per cento), radio, tv, registratori, informatica (1,7), gioiellerie e orologerie (1,8). Un po’ meglio vanno abbigliamento e pellicceria (2,3),
official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI
elettrodomestici (2,4), calzature e articoli in cuoio (3,0).

La Confcommercio ha così sottolineato la situazione: “Si ha la conferma delle gravi e reali difficoltà in cui versano i nostri dettaglianti, schiacciati dalla concorrenza della grande distribuzione organizzata e soffocati dai costi pesanti da sostenere (dipendenti, imposte, obblighi e lacci burocratici). Nonostante tutto, però, i commercianti guardano al futuro con qualche speranza in più, perché attendono dal nuovo Governo concrete iniziative a favore del settore, o almeno sgravi fiscali consistenti, com’era stato loro promesso durante la campagna elettorale”.

Tutti sono concordi nel non abbassare la guardia e non mostrarsi rassegnati di fronte all’evoluzione del commercio. I consumatori sembrano orientare parte delle loro scelte verso i punti vendita tradizionali, specialmente se sono specializzati.

Ci sono imprenditori che si aggiornano professionalmente,
official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI
che impegnano le loro forze e i loro denari per essere innovatori in un territorio che da sempre ha premiato le novità. Questo ha consentito alle nostre città di mantenere quel ruolo di vetrina che hanno sempre avuto, col risultato di attrarre migliaia di visitatori per iniziative fieristiche, culturali e religiose. Le rilevazioni periodiche delle Ascom venete indicano che nel settore alimentare gli acquisti sono stati abbastanza soddisfacenti, specialmente se legati alla vendita di prodotti tipici e stagionali. La situazione ha rilanciato il ruolo dei piccoli esercizi, rosticcerie, gastronomie, macellerie.

Nel settore dell’abbigliamento i consumatori hanno diretto le loro preferenze verso capi di non grande importanza, come è avvenuto per calzature e pelletteria. Per i capi e gli attrezzi sportivi vi è una buona richiesta, soprattutto perché è arrivato il caldo: vendite ok di tute da ginnastica e per il tempo libero, felpe, magliette, scarpe da jogging, attrezzi ginnici da adoperare a casa. E’ calata invece un po’ l’attenzione dei consumatori verso i settori tecnologici (telefonini,
official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI
pc, hi fi, antenne paraboliche). Secondo gli ultimi dati ISTAT rilasciati a metà giugno, la spesa media di una famiglia con un figlio è così composta: 32,5 per cento per l’abitazione, 18,3 alimentari, 7,0 vestiario, 19,1 trasporti, 6,7 tempo libero,
official ugg COMMERCIO TRA ALTI E BASSI
16,4 altro.

Per quel che riguarda l’area geografica, è il Nord a spendere di più (per la precisione 4 milioni e 466.000 lire mensili di media per famiglia contro i quattro milioni e 43.000 lire dell’Italia).

ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia

compra ugg online Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia

Trenitalia e Summer Jamboree di Senigallia, un connubio nato quest che punta a fare del treno il vettore privilegiato per partecipare a tutti gli eventi in cartellone.

Sono previsti treni straordinari per tutta la durata del festival, in programma dal 29 luglio al 6 agosto.

I convogli faciliteranno il deflusso notturno da Senigallia verso Ancona, Rimini e San Benedetto del Tronto. Ed effettueranno tutte le fermate intermedie,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
per permettere ai partecipanti un ritorno facile e sicuro.

I biglietti per i treni straordinari istituiti in collaborazione con Regione Marche, committente e programmatrice dei servizi ferroviari regionali saranno acquistabili da marted 25 luglio su tutti i canali di vendita Trenitalia.

Dal 26 luglio al 6 agosto, quindi gonne a ruota, ciuffi,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
feste swing, scarpe bicolore, scintillanti auto d moda glamour, spensieratezza,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
allegria, ballo in stile e atmosfere polinesiane in spiaggia, conquisteranno Senigallia.

Novit appetitose che si aggiungono ai must del Festival: il Burlesque show (il 4 agosto al teatro La Fenice), l Party sulla spiaggia (2 agosto),
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
il Rock and Roll Show con la Abbey Town 22 Pieces Big Band e ospiti, la Djs Parade (5 agosto) e il Dance Show (30 luglio).

real ugg boots come riconoscerlo

ugg sconto come riconoscerlo

Questo soprattutto per il genere maschile perché noi, appartenenti al genere femminile, abbiamo mentalmente 30 anni anche a 18 e quando non sembra così è perché ci sforziamo di essere fresche e leggereanche se nel frattempo la nostra testa compie iperboliinvisibili, il tutto mentre indossiamo un paio di scarpe strette.

Peter Pan insomma non è mai stato così anagraficamente vecchio come in questo preciso periodo storico, 35 anni suonati e ancora crede nell che non c scappa da Capitan Uncino e fa arrabbiare Trilly e Wendy con le sue idee strampalate.

Le Wendy postmoderne devono quindi assistere quotidianamente all di tinte per capelli only man, BB cream per uomo, all di abbigliamento sportivo casual anni di chi già negli anni aveva l per la patente, ai concerti fino a tarda notte di gruppi anni ovvio, e ai weekend a Riccione con il gruppo al completo deiBambini Sperduti con successivoritorno a casa con mal di schiena e bronchite.

Ma per quanto Peter Pan strappi i pantaloni, finga di volare con una nuova chioma e si atteggi a viveur con la sigaretta in mano dopo 10 anni che aveva appeso il pacchetto al chiodo, l 35 lo riconosci sempre.

quello che non riesce a smettere di allacciare le scarpe con il laccio e forma di coda di coniglio nonostante gli spieghi come nasconderli dentro le scarpe

E quellonon ti risponde Shish per azzittarti, ma utilizza la tradizionaletecnica dello sguardo a pesce lesso attraverso il quale puoi vedere i neuroni giocare a calcio

E quello che ha bisogno di un manuale per fare lo screenshot di una pagina nello smartphone, ma se gli chiedi di masterizzarti un cd gli si illuminano gli occhi
real ugg boots come riconoscerlo

ugg delaine cool il figlio della Marcuzzi

ugg marroni cool il figlio della Marcuzzi

Alessia Marcuzzi di questi tempi è davvero alla ribalta delle cronache.

Un po perchè è incinta e aspetta una bambina, un po perchè il suo fidanzamento con Francesco Facchinetti, nato come un flirt a cui nessuno dava credito, si è invece rivelato una splendida storia d un po perchè conduce il Grande Fratello, arrivato alla puntata finale dell edizione,
ugg delaine cool il figlio della Marcuzzi
fatto sta che Alessia è amatissima, paparazzatissima e da pochi giorni ha pure deciso di aprire una pagina ufficiale Facebook dove posta continuamente foto e news personali in maniera semplice e spontanea.

E dato che è paparazzatissima, spesso vediamo la nostra simpatica Alessia, com giusto che sia, in compagnia del primo figlio,
ugg delaine cool il figlio della Marcuzzi
Tommaso, avuto dal calciatore Simone Inzaghi.

Tommaso ha dieci anni ed è davvero carino e sempre molto cool, pur rimanendo vestito con un look adatto alla sua età. Lo vediamo indossare jeans infilati negli stivali Ugg come quelli di mamma, maglie sportive, mentre quando è in compagnia del padre,
ugg delaine cool il figlio della Marcuzzi
si butta sul classico blu di uno smanicato imbottito, in nuance con il pullover di Inaghi.

ugg shop online italia comode ma carine

ugg boots canada comode ma carine

Fa freddo, tantissimo freddo. Se non sei alle Maldive al caldo, diciamo che uscire dal letto la mattina è già fin troppo impegnativo. Immaginiamoci quanto impegno richiede vestirsi ed uscire di casa restando comunque carine, per non dire socialmente accettabili. La tentazione sarebbe quella di avvolgersi dentro il piumone ed uscire così, ma pare che in ufficio il capo non la prenda bene. Se anche tu (come tutte noi) la mattina hai vuoto cosmico se si parla di idee di look, ecco alcuni suggerimenti per restare calda, comoda e cool!

Migliori amici assoluti, da non sottovalutare mai per niente al mondo, sono i leggings: in pelle o in tessuto, basta che tengano caldo, da portare con un maxi pull. Il trauma del passaggio dal pigiama all’abbigliamento per uscire sarà meno doloroso con loro. E comunque hanno sempre il loro perché e quel tocco sexy. Se volete dare un tocco “giocoso” ma non intendete rinunciare a stare belle calde, abbinate ai leggings una felpa simpatica. Come fare per non avere l’aspetto di chi è appena uscito dalla palestra? Il tocco di classe: la pelliccia! Copre tutto il vostro look e in ogni casochi può avere da ridire se indossate un visone?

Il maxi coat si abbina con delle sneakers comode,
ugg shop online italia comode ma carine
che non fanno gelare i vostri piedi. Sotto il cappotto maxi potrebbe esserci qualsiasi cosa: who knows!

Non potete resistere alla tentazione di infilarvi la tuta più comoda che avete? Nessun problema! Rendetela cool con una it bag. L’occhio cadrà su di lei e non sulla tuta, sicuramente! poi, sono tornati di moda gli anni ’90! Vi ricordate le Spice Girls? Sono state loro a farci comprare tutte quelle tute Adidas. Vogliamo o no usarle? Sono super cool su tutti i social!

La cosa più calda che potete acquistare? Un paio di stivali UGG. La pelliccia di montone di cui sono fatti mantiene la temperatura all’intero allineata con la vostra temperatura corporea. Vi assicuro che non servono nemmeno le calzeanche sulla neve!

Per la sera? Jeans neri, un bel maglione pesante (io sotto metto strati e strati di maglie) e stivaletti chiusi (sì, con le calze più pesanti che avete), meglio se di camoscio (che tiene più caldo rispetto alla pelle).

Da provare anche il look a colori tenuti: pantaloni coulottes o morbidi e maglione di cashemere, da abbinare a scarpe da tennis. Classico, chic e comodo.
ugg shop online italia comode ma carine

ugg hats Come aumentare il volume della voce

real ugg boots on sale Come aumentare il volume della voce

Ti scrivo perch vorrei sapere come aumentare il volume della mia voce. Cerco di spiegarmi meglio: studio canto lirico da circa 5 anni e sono un soprano leggero. Ho molta facilit nelle agilit e invece trovo grandi difficolt a “farmi sentire” nelle parti pi cantabili, come se non riuscissi a cantare altro che note acute/sovracute e soprattutto parti di agilit

Recentemente ho cambiato insegnate e provando a migliorare questo aspetto mi sono resa conto che invece sono peggiorata e che ogni volta che esco da lezione ho mal di gola, quindi sto pensando di cambiare ancora.

Ora mi chiedo: posso veramente migliorare ed aumentare il volume della voce, darle pi corpo,
ugg hats Come aumentare il volume della voce
senza sforzare e rischiare di peggiorare?

E se possibile sapresti darmi qualche consiglio su come farlo?Cominciamo con una premessa anzi due:

1. E necessario rispettare la propria voce

2. Si pu sempre migliorare.

La prima fondamentale per cantare bene. Indossare scarpe o vestiti di un taglia non ti aiuter ad essere diversa da come sei.

Ci non significa che non si possa e non si debba migliorare! Al contrario. Lo studio del canto non finisce mai e c sempre qualcosa da scoprire.

Veniamo alla tua questione. L della voce, anche in spazi molto grandi, non data solo dal volume vero e proprio cio dal “corpo” della voce,
ugg hats Come aumentare il volume della voce
ma dalla capacit del cantante di rendere il suono fondamentale ricco di armonici, amplificato dalla risonanza.

E anche questione di repertorio. Potresti dedicarti per un periodo ad un repertorio pi lirico per cercare di acquistare quella cantabilit che cerchi tenendo sempre conto per delle tue caratteristiche.

Sull ti d ragione: deve essere giusta per te, valorizzare le tue qualit ma ascoltare e tenere conto anche dei tuoi gusti e del grado di soddisfazione che hai cantando. Per non sar l per quanto brava, a cambiare la tua natura vocale.
ugg hats Come aumentare il volume della voce

ebay ugg boots conclusions of Rome security conference

jimmy choo ugg boots conclusions of Rome security conference

1. Libya and International partners met in Rome on 6th March 2014 in order to reaffirm strong international support for a unified and sovereign Libya as it seeks to build a modern and effective state in the face of significant challenges to the democratic transition, in the line of the Paris Conference of 12th February 2013. Participants included a wide Libyan Delegation and representatives of Algeria, Bulgaria, Canada, Chad, China, Denmark, Egypt, Finland, France, Germany, Greece, Italy, Japan, Jordan, Mali, Malta, Mauritania, Morocco, Niger, Norway, Qatar, Portugal, Russia, Slovenia, South Korea, Spain, Sudan, Switzerland, Sweden, The Netherlands, Tunisia, Turkey, the United Arab Emirates, the United Kingdom, the United States of America, the African Union, the Arab Maghreb Union, the European Union, the Gulf Cooperation Council, the League of Arab States, the North Atlantic Treaty Organization, and the United Nations.

Mogherini, Kerry e Lavrov alla Conferenza internazionale sulla Libia. Le foto

2. The Conference focused on the Libyan Delegation’s commitment, on an urgent basis, to establish the political conditions necessary to achieve a democratic transition to an effective state, as well as to provide security, services and good governance to all citizens based on the rule of law. To that end, the State of Libya and International partners undertook mutual commitments for action, which are detailed in the annexed Security, Justice and Rule of Law, and Governance Compacts.

3. Libya and International partners agreed on the urgent need for Libyans to forge broad consensus on management of the transitional period to ensure an orderly handover of power to a new elected body and contribute to stabilizing the current situation in Libya and in doing so to uphold the democratic process and refrain from using violence in the political process.

4. International partners underscored the pivotal role of the national dialogue, and Libya commitment to increase its engagement. Participants underscored the crucial contribution of the United Nations Support Mission in Libya (UNSMIL) to the consolidation of an inclusive national dialogue and the support for such a process from all relevant Libyan stakeholders and recognized the importance of UNSMIL’s continued engagement in that work.

5. Recognizing the critical role played by women in Libya’s revolutionary transition, Libya and international partners stressed the importance of full participation of women in Libya’s national decision making process and in the establishment of national institutions at all levels.

6. Participants welcomed the February 2014 elections for the Constitutional Drafting Assembly, which demonstrated Libya’s continued commitment to the democratic principles and fundamental freedoms for which the Libyan people sacrificed so much during the 2011 revolution. They called for the constitutional drafting process to involve all political forces and components of Libyan society. Recognizing the United Nations Security Council (UNSC) mandated role of UNSMIL in this regard, international partners reiterated their commitment to provide technical assistance to that work.

7. Participants took note of the steps undertaken to ensure constructive cooperation between all Libyan institutions in order to pursue national priorities and respond to the most urgent needs of the Libyan people.

8. Participants stressed the urgent need to resolve ongoing disruptions of energy and oil exports. While noting the important role of national dialogue and constitutional processes in addressing questions related to the future structure of the new modern Libya including resources distribution, Participants underscored the need for tangible steps in the interim to improve central and local governments’ capacity, particularly in the provision of essential services to all Libyans,, with a vew to ensuring security and maintaining popular support for the democratic transition. The Libyan Delegation committed to establish more effective and transparent governance procedures, in particular in budgetary and spending sectors, also in view of ensuring a larger capacity to absorb assistance offered by international partners. In return, international partners pledged technical assistance to foster improved governance capacity at all levels, enshrined in the Governance Compact.

9. The Libyan Delegation referred to actions already taken in the priority areas of the security sector identified at the Paris Conference and G8 Summit including training, SSR (security sector reform), DDR (disarmament, demobilization and reintegration), arms and ammunition control, and border security. The Libyan Delegation pledged to implement a renewed and more focused program of reforms, with a clear attribution of responsibilities and clearly phased deliverables, designed also to integrate new elements including former revolutionaries in the security sector. A number of new initiatives in the security sector were announced by international partners (details to be found in the Security Compact in the Annex). International partners also reviewed and updated commitments in the need for a swift implementation of these programs in training and equipment for the security forces and specifically the GPF (General Purpose Force), Special Forces and Police.

10. Participants also encouraged an inclusive national approach to DDR, based on a clear political agreement, and underscored the need for concrete measures to control arms and ammunition stockpiles and welcomed the Libyan Government’s announcement that is setting up an Inter Ministerial Committee with the Libyan Ministry of Defense acting as lead Ministry, to address the issue of arms and ammunition control urgently, at the strategic level. Participants agreed that the UN should continue to support proper management, storage and effective disposal of unsecured arms and related material by the national security forces. They commended the work done so far by the International community and they welcomed the launch of new initiatives in that regard.

11. Participants also reiterated the urgent priority for Libya to secure its borders, including through the implementation of the recommendations of the Tripoli Action Plan of 2012 to which Libya and its neighbors signed up. They also welcomed in this regard the commitments of the Rabat conference of November 2013,as reflected in the Rabat Declaration, including the creation of a permanent Secretariat and of a regional training center for border security officers. Enhancing the security of Libya’s land, sea and air borders, is vital to improve regional security.

12. In this framework particular attention was dedicated to the growing terrorist threat in the region. Continued international partnership in countering terrorist threats and strengthening state capacity is essential to ensuring regional and global stability. Participants welcomed in this respect the efforts of the African Union and the Nouakchott Process to support cooperation with Libya’s neighbors in all fields, especially in common border security.

13. Participants expressed their concern about the ongoing violence in eastern Libya, particularly on the systematic campaign of killing and assassination in Benghazi and its environs.

14. Participants emphasized the need for full respect for human rights in Libya. They addressed in particular the continued challenges in establishing the rule of law throughout the country. They called for the implementation of the enacted Law on torture, enforced disappearances and discrimination. They stressed the importance of Transitional Justice Law, recently adopted, as the basis of a national reconciliation process based on dialogue, inclusiveness, justice and accountability. They also welcomed the Libyan Government’s decision to recognize victims of sexual violence as victims of war and allow for reparations, healing and legal support. International partners stand ready to provide any possible support in the rule of law sector, coordinated through UNSMIL.

15. Emphasizing the lead role of UNSMIL in coordinating the international assistance, participants agreed on the need to assess all capacity and institutional building, training, equipment and procurement needs and activities on a regular basis in cooperation with the international partners. Participants agreed to establish an international partnership for Libya to monitor progress in the implementation of the Compacts.

16. Participants welcome the prospect for the next Ministerial meeting to be convened in Turkey.

Mogherini, Kerry e Lavrov alla Conferenza internazionale sulla Libia. Le foto

More from my sitePrivacy, che cosa cambierà con l Europa Stati UnitiObama, Kobler e Renzi. Tutte le ultime novità sulla LibiaGiulio Regeni: idee, articoli e paurePerché il piano anti Brexit di Cameron è una vittoria per LondraCosa pensava Giulio Regeni dell di Al SisiEcco gli effetti della primavera araba in Tunisia

Analisi, commenti e scenariFormiche è un progetto culturale ed editoriale fondato da Paolo Messa nel 2004 ed animato da un gruppo di trentenni con passione civile e curiosità per tutto ciò che è politica, economia, geografia,
ebay ugg boots conclusions of Rome security conference
ambiente e cultura.