ebay stivali ugg Unione degli Industriali e delle Imprese

comprare ugg Unione degli Industriali e delle Imprese

Pagamenti tasse rinnovo titoli brevettuali acquisiti dati direttamente da Poste Italiane , dal 03 5 2013, per registrazione marchio nazionale il Titolo della Classe e termini intestazione saranno interpretati letteralmenteInformiamo che il Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per l’Internazionalizzazione, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione UIBM, con nota prot. 4553/81 del 30.01.2013, ha comunicato che, a seguito del perfezionamento di una convenzione con Poste Italiane, non necessita pi del trasferimento da parte delle Camere di Commercio della documentazione relativa ai pagamenti delle tasse di rinnovo dei titoli brevettuali, acquisendo i dati relativi ai pagamenti direttamente da Poste Italiane.

Pertanto l Brevetti della Camera di Commercio non riceve pi le attestazioni di pagamento relative al mantenimento in vita dei brevetti per invenzione industriale, dei brevetti per modello di utilit e dei brevetti per disegno/modello. I titolari dei suddetti brevetti, nel provvedere al pagamento delle tasse di mantenimento in vita, non sono quindi pi tenuti a consegnare la documentazione cartacea presso l’Ufficio Brevetti.

Informiamo inoltre circa la novit per la compilazione della domanda di registrazione del marchio nazionale. Infatti a seguito della Comunicazione UIBM Div. Marchi Prot. n. 72814 del 02/05/2013, si segnala che per i depositi delle domande di marchi nazionali, dal 03 maggio 2013, il Titolo della Classe e i termini dell’intestazione saranno interpretati letteralmente, a meno che non vi sia una dichiarazione recante l’espressa intenzione di voler estendere la protezione a tutti i beni o servizi contenuti nell’elenco alfabetico della Classe prescelta.

Pertanto, come da esplicite indicazioni della Direzione generale per la lotta alla contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, al fine di tutelare tutti i prodotti/servizi compresi in ogni singola classe, si dovr provvedere a scrivere per esteso e per ogni classe richiesta sulla domanda riquadro E del modulo C quanto segue: Numero della classe,
ebay stivali ugg Unione degli Industriali e delle Imprese
titolo completo della medesima, seguito da un’esplicita dichiarazione del tipo “Si richiede la registrazione per tutti i prodotti e/o servizi presenti nella lista alfabetica della Classificazione di Nizza”. Esempio: Classe 25: Articoli di abbigliamento, scarpe, cappelleria “Si richiede la registrazione per tutti i prodotti presenti nella lista alfabetica della Classificazione di Nizza.” Nel caso, invece, non si intenda estendere la tutela a tutti i prodotti/servizi della singola classe, baster esplicitare le sole voci di interesse specifico: Esempio per la tutela delle sole cinture in tela: Classe 25: Cinture in tela.

Risulta importante per il titolare essere in possesso di un attestato con indicazione chiara dei prodotti/servizi delle classi scelte della Classificazione di Nizza, per questo non sono accettate frasi dichiarative “Si richiede la registrazione per tutti i prodotti presenti nella lista alfabetica della Classificazione di Nizza.” nel riquadro L Annotazioni speciali, o in documenti allegati (fonte Ufficio Marchi e Brevetti CCIAA VT) . Il servizio si rivolge dunque sia alle aziende che hanno gi brevettato o depositato, per la miglior tutela del loro assett intangibili nella valorizzazione commerciale/patrimoniale anche in funzione di interventi di natura creditizia/patrimoniale, e nella protezione da aggressioni e plagi, sia alle imprese che devono ancora intraprendere un percorso di valorizzazione e tutela e intendono verificare la presenza in azienda di beni immateriali immagini, slogan, processi, macchinari, design validi e idonei a percorsi di registrabilit brevettabilit e protezione, nonch i relativi iter, costi, mantenimento, sviluppo.
ebay stivali ugg Unione degli Industriali e delle Imprese

ugg modelleri UNA VOLTA IL CHIEVO

negozio ugg milano UNA VOLTA IL CHIEVO

C una volta il Chievo. Quel luogo diverso, unico, originale, dove il calcio era vissuto senza stress, senza troppe pressioni, senza le esagerazioni tipicamente italiane.

Esoneri, ritorni, porte chiuse, pretattica esagerata, infortuni misteriosi, nascosti e poi rivelati a sorpresa, convocazioni celate.

Pillon porta il Ceo in Europa e l dopo, alla sesta, viene cacciato. Iachini porta il Ceo di nuovo in A e alla decima viene esonerato. Beretta pag a tre giornate dalla fine, mentre Del Neri lasci il Chievo, dopo aver capito che Campedelli non era disposto a fare follie per tenerlo in B (estate 2007). Da favola a realt c scritto sulle magliette promozione dei giallobl di Iachini. Giustissimo. Una realt come tante altre, una societ come tante altre.

E poi il mercato. Con il tempo Sartori si convinto che in serie A non ci sia troppo spazio per giovani di belle speranze. Per il diesse milanese serve gente navigata, con esperienza in questa categoria e con un buon curriculum. Eppure la carriera non dovrebbe essere l voce da seguire in tema di acquisti (e soprattutto prestiti). Un esempio: gli arrivi di Esposito, Langella e Pinzi (tanto per restare all mercato). Dovevano essere i punti di forza del nuovo Chievo, si stanno rivelando mezzi flop. E non parliamo di investimenti per il futuro. Gente presa in prestito per alzare la qualit della squadra. E intanto Rickler viene dirottato in B, sostituito dallo svincolato 32enne Yepes.

Possibile che non ci sia un giovane cresciuto nelle giovanili del Chievo in grado di essere lanciato in A? Penso ai tantissimi brasiliani che affollano le squadre di Giovanissimi, Allievi e Primavera. News

developments and retaliated with military force, which, in turn, triggered a full fledged war. The death of this world leader brought a turbulent life to an end.
ugg modelleri UNA VOLTA IL CHIEVO

ugg napoli una ventisettesima edizione strepitosa

ugg bailey una ventisettesima edizione strepitosa

Archiviato in Grandi premi letterari, Rassegne e presentazioni Etichettato con

Dopo il trasloco dalla storica sede di Courmayeur avvenuto in occasione della precedente edizione, ecco che il Noir in Festival 2017, ormai a casa fra Milano e Como, si prepara a intrattenere tutti gli appassionati per una intera settimana, dal 4 al 10 dicembre.

Come al solito per quello che è il più importante festival dedicato ai generi letterari e filmici preferiti da queste parti, il programma della manifestazione è densissimo di appuntamenti importanti, suddivisi geograficamente e cronologicamente fra Milano e Como.

Il capoluogo meneghino ospiterà eventi dal 4 al 6 dicembre, per poi cedere il posto alla città lariana dal 7 al 10. C letteralmente l della scelta per gli interessati, con addirittura cinque luoghi differenti che faranno da sfondo al Noir in Festival 2017: si passa dall della IULM allo splendido Anteo Palazzo del Cinema, dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli alla Sala Bianca di Como per arrivare infine alla chiusura nel Teatro Sociale di Como.

Impossibile elencarvi nel dettaglio ogni singolo appuntamento senza stendere un interminabile elenco di nomi e titoli: cercheremo di accennare agli appuntamenti principali, rinviandovi al sito ufficiale del Noir in Festival 2017 per maggiori approfondimenti e l’elenco dettagliato di ogni appuntamento.

Noir in Festival 2017: film in concorsoOtto i film in concorso tutti in anteprima nazionale e spesso internazionale, con le proiezioni che si terranno dal 4 al 6 dicembre nella Sala Astra di Anteo Palazzo del Cinema: il vincitore sarà annunciato il 6 per poi essere nuovamente proiettato sabato 9 dicembre nel Teatro Sociale di Como, con cerimonia di premiazione.

Giant Jon Garao e Aitor Arregi;

Mrs Hyde Serge Bozon;

Burn Out Yann Gozlan;

Euthanizer Teemu Nikki;

You were never here Lynne Ramsay;

The Nile Hilton Incident Tarik Saleh;

Marlina, omicida in quattro atti Mouly Surya;

Tomato Red Juanita Wilson.

Chi vi scrive non riesce a ricordare un dall più incerto di questa: il full throttle di Yann Gozlan avvince e convince, ma Joaquin Phoenix regna sovrano in You were never really here, e il debutto di Teemu Nikki ha affascinato il pubblico al Toronto Film Festival. Ogni film ha le sue possibilità e non mi rimane che fare i complimenti ai selezionatori, che hanno messo insieme otto titoli bilanciati, in grado di rappresentare il top mondiale del 2017, ho grande curiosità e qualche tifo personale che non confesso in questa sede.

Ricordiamo che,
ugg napoli una ventisettesima edizione strepitosa
oltre al concorso ufficiale, le visioni si moltiplicano all’ennesima potenza con retrospettive e omaggi, eventi speciali, il Premio Caligari e i fuori concorso: fin troppa manna dal cielo per i cinefili che ci leggono, devo almeno nominarvi la presenza de La stanza delle meraviglie di Todd Haynes, un must.

Noir in Festival 2017: Premio Giorgio ScerbanencoAttendiamo di conoscere il nome del vincitore di uno dei premi letterari più importanti in Italia: l’appuntamento è nella Sala Lettura della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e si deciderà fra questi cinque finalisti:

Lissy Luca D’Andrea;

L di casa Romano De Marco;

Del dirsi addio Marcello Fois;

stato breve il nostro lungo viaggio Elena Mearini;

Un piede in due scarpe Bruno Morchio.

Anche in questo caso è davvero difficile scegliere nella cinquina: vogliamo sbilanciarci e dire che probabilmente Romano De Marco ha una marcia e qualche possibilità in più, ma è una finale da fotofinish, in bocca al lupo a tutti.

Noir in Festival 2017: Raymond Chandler AwardPer fortuna di chi vi scrive, in questo caso la scelta è già stata compiuta, e che scelta: il premio viene assegnato a Margaret Atwood. Vorrei cogliere l’occasione, in questo momento di trionfo per la grande scrittrice canadese, di spingervi a pensare che la Atwood non è solo Il racconto dell’ancella e che anzi, in questa sede e all’interno dei generi amati da Thriller Café, il romanzo citato è molto meno importante di altri.

Comprendo i motivi dell’entusiasmo legati a quest’opera, ma allo stesso tempo vi invito a esplorare tutta la produzione di Margaret Atwood: troverete cadaveri, omicidi e molto più crime di quanto contenuto nella sua opera resa famosa dalla miniserie televisiva, e scoprirete una scrittrice poliedrica e sorprendente.

Quel che vi ho scritto scalfisce solo la superficie del Noir in Festival 2017: ci sono tantissimi altri eventi che vi aspettano, a partire gli incontri letterari con Donato Carrisi, Carlo Lucarelli, Marcos Chicot, Marcello Fois, e tanti altri. Non vi resta che esplorare il sito ufficiale della manifestazione!

Al Premio Scerbanenco 2008 accadono cose strane: libri di autori ed editori quasi sconosciuti che arrivano a oltre 1000 voti online.
ugg napoli una ventisettesima edizione strepitosa

stivali ugg estivi Una stanza per le scarpe e un giardino in camera

ugg rylan Una stanza per le scarpe e un giardino in camera

Una stanza per le scarpe e un giardino in camera: la nuova casa di Chiara Ferragni a Los Angeles

Di ritorno dal suo ultimo viaggio in Giappone, Chiara Ferragni ha finalmente visto per la prima volta la sua nuova casa a Los Angeles. Ormai la fashion blogger passa una buona metà dell’anno nella città californiana e così ha deciso di comprare un appartamento che avesse tutti i comfort. E anche qualcosa in più a giudicare dal ‘video tour’ postato su Instagram: due camere per gli ospiti, ‘qualche’ bagno e soprattutto una stanza interamente dedicata alla scarpe. E come se non bastasse il suo staff nell’arredarla le ha anche fatto trovare qualche piccola sorpresa aggiuntiva.

1La confessione, Anna Mazzamauro: stato Brignano a .2New York, la passeggera bulla minaccia l di vo.3Gioco d Marco Baldini a Peter Gomez: ho sme.4La confessione, Eleonora Giorgi: a drogarmi do.5EPCC, PIerfrancesco Favino imita Marco Giallini e Lapo El.6Francia, ecco Narnia: il gatto bicolore star dei social7Dalla lettera di Kubrick al figlio Alberto che scarnifica.8Pappa e Ciccia 10, il trailer del ritorno9Eleonora Cozzella: “Io, primo critico donna a Masterchef.10E poi c Cattelan, proposta di matrimonio a sorpresa

11Maneskin, Damiano in tacchi a spillo: balla la pole dance.12Simone Scipioni, il settimo Masterchef italiano si racconta13E Poi c Cattelan, Gabriel Garko: “Mi dicono che ho pi .14Eleonora Giorgi: mio marito Angelo Rizzoli era in.15Masterchef 7, il promo della nona puntata16Masterchef 7, il promo della decima puntata17EPCC, Alessandro Cattelan: pu scherzare su tutto fuo.18DMAX festeggia San Valentino con Malena19Belve, Adriana Faranda: ci aspettavamo che la scorta.20Boss in incognito, Gabriele Corsi: “Un viaggio bellissimo.

31Colombia, un nuovo amico al posto dei cuccioli perduti: c.32Masterchef 7, chi sono i tre finalisti33 incredibili 2 questa volta Elastigirl a salvare .34Giappone,
stivali ugg estivi Una stanza per le scarpe e un giardino in camera
i baby pinguini dallo yo yo: la s.35 dei cani di Wes Anderson a Berlino e in sala a .36Colin Firth in traversata solitaria nel film mistero .37Processo Corona, l “Fabrizio non fa pi il matt.38Londra, Brit Awards: da Ed Sheeran a Dua Lipa lo show all.39MeeToo, Monica Lewinsky 20 anni dopo: “Fu abuso di potere”40Al Bano e J Ax, il duetto che non ti aspetti: “Felicit .

41Storia di un pentita: “Indebitata fino al coll.42Fiorello al Fatebenefratelli, gag e battute su buche a Ro.43Jesolo, la spiaggia imbiancata dalla neve: sorpresa sul.44″L geniale”, al via le riprese in Galleria Principe45Addio a Folco Quilici, l per il viaggio nel film “F.46 Player One la realt virtuale secondo Spielberg .47Sollevamento pesi, la alza oltre 472 chili: .48E poi c Cattelan: Levante e Silvio Muccino sfida sugli .49Sanremo 2018, a Casa Sanremo si celebra la pizza Patrimon.50Olimpiadi invernali, Will e Grace: sfida a colpi di lustr.

51Sul treno in ritardo c la band “Eugenio in via di Gioia.52Mary Poppins tornata e ha il volto di Emily Blunt53Hyperloop, un treno per il futuro54Mary Poppins tornata: le prime immagini ufficiali del s.55Corona scarcerato, i fan fuori da San Vittore: “Sei un mi.56Londra, Brit Awards: il rapper Stormzy vince e attacca Th.57Carlo, Erik e gli altri. I principi tristi che volevano f.58Le elezioni secondo il Terzo Segreto di Satira: “Chi vota.59Casa Surace e il lavoro al nord: 7 giorni a Milano come 7.60Gb, trovato raro scheletro di dinosauro: decine di volont.

61 a Berlino il dramma dei nativi americani62 of Cards la stagione finale di Claire Underwood63La storia di Silvia, dopo il tumore al seno: ” stata dur.64Ballando, Cesare Bocci: “Ho scoperto muscoli che non sape.65Islanda, blocchi di iceberg come gioielli: la magia della.668 marzo, corteo a Roma.
stivali ugg estivi Una stanza per le scarpe e un giardino in camera

ugg roxy boots Una settimana senza iPhone

imitazione ugg Una settimana senza iPhone

La Nokia, in questi anni, si è sforzata di convincere le persone di fare telefoni ancora competitivi con la stessa efficacia di un ubriaco che cerca di togliersi le scarpe. Qualche giorno fa, un dirigente finlandese, ha perfino dichiarato che i giovani sono stanchi di Android e soprattutto di iPhone perché ce l tutti. Come dire troppo successo, non lo vuole più nessuno sono anni che utilizzo un iPhone; e sono ancora giovane. Nell del 2008 presi il primo modello disponibile fuori dagli Stati Uniti, il 3G. Questo poco prima che divenisse indispensabile nel lavoro per gli uomini che allineano la propria autostima al telefono più costoso in commercio e alle ragazze che comprano smartphone senza abbonamento internet. Passai da un Motorola Razr che lanciavo nella sabbia e prendevo a pugni e avevo da anni, a qualcosa che pulsava, richiedeva costanti aggiornamenti e da nutrire spesso con una presa. Un Tamagotchi da cui usciva la voce di mia madre ogni 3 4 giorni per chiedermi spiegazioni su come far andare la TV. L scorso ho venduto il 3G a un idiota e mi sono comprato l 4 a metà prezzo.

Questo invece è l del 4s; ma la situazione mi convince di meno. Le parole del dirigente Nokia sono probabilmente fuffa per il 97% della popolazione, ma quando ti ritrovi in un ascensore con altre 3 persone e tutte e 3 si affannano a fare check in su Foursquare con lo stesso iPhone cominci allora a rivalutare i tuoi acquisti di telefonia.

Inoltre sono sempre stato curioso, a livello DSM IV. Devo sempre provare qualcosa di nuovo prima di tediarmi a morte. Non so se ha un nome tutto ciò, ma credo sia una di quelle malattie da Wikipedia che cerchi di auto diagnosticarti e non sei soddisfatto finchè non trovi quella che aveva anche Mozart e Einstein.

Windows Phone Mango (il nome Microsoft, non il mio) introduce una metafora interattiva completamente nuova rispetto a iPhone e Android e questo basta a incuriosirmi specialmente quando viene sovrapposta al design del Lumia 800 di Nokia. Sembra paradossale, ma il telefono con texture di pelle, legno e lino è quello prodotto in California; mentre l uscita da un quadro di Mondrian è stata realizzata a Seattle. Microsoft non è mai stata famosa per le proprie idee grafiche progressiste, ma sullo stile stanno scommettendo non solo la divisione mobile, ma l compagnia, dato che sarà presente anche nella prossima versione di Windows, la 8,
ugg roxy boots Una settimana senza iPhone
in uscita a fine 2012.

Per questo ho ritenuto opportuno spegnere il mio iPhone telefono che uso da quasi 4 anni per utilizzare esclusivamente, per 1 intera settimana, il Lumia 800. O meglio, la mia idea era quella di utilizzare un qualsiasi telefono che non avesse una mela sul retro di vetro e avrei lasciato decidere agli uffici stampa quale, fra il Nokia e il nuovo Samsung Galaxy Nexus realizzato da Google. Ho voluto testare le reazioni agli stereotipi di ciascuna azienda. Google è quella con le mense vegan e kosher, con migliaia di plurilaureati creativi; mentre Nokia e Microsoft sarebbero abitate da droni compiacenti e finlandesi difettosi. Così ho mandato una formale richiesta a Google di ricevere un terminale per condurre una recensione approfondita sul loro nuovo telefono e a Nokia ho scritto prima su Twitter, e poi una mail che iniziava con amici dell stampa continuava avvertendo che avrei testato come avrebbe reagito il mio corpo agli agenti esterni finnici, e terminava con vostro fan che non ha mai usato un Nokia in vita sua Google non si è mai fatta viva, mentre la Nokia mi ha risposto con un sorriso, e un paio di giorni dopo mi sono ritrovato in mano il loro telefono più importante e costoso.

Non è stato semplice abbandonare qualcosa su cui dipendi ogni giorno. Ho immediatamente capito che la mia vita non sarebbe più stata la stessa. Per esempio, per il Lumia 800, non esiste nessuna app che mi permetta di usare un telefono da 670 come telecomando per la TV.

Non so come il mio iPhone riesca a interfacciarsi con la TV Samsung, credo che sia grazie alla ricerca finanziata con i soldi raccolti negli anni in cui non ho mai donato per Telethon un centesimo.

Quello che invece il Lumia fa benissimo è raccogliere tutti i rifiuti digitali lasciati da conoscenti e non su Facebook, Twitter e Messenger per presentarli in caselle quadrate colorate in costante movimento. Qualcuno posta una foto di quello che presto attraverserà il suo tubo digerente e sul Lumia scivola fluida dopo nome e cognome. Ogni volta che hai in mano il telefono vieni circondato da foto di persone che conosci, ragazze che ti sei fatto e vorresti farti, ex che non vorresti mai più vedere, i tuoi capi. Caselle che si accendono e si spengono illuminando Polaroid di umanità intangibile che detesti e ami, come fosse l di natale nella cantina di un serial killer.

Ho letto diverse recensioni italiane e non, e nessuna ha nominato questa cosa o il telecomando app. Parlano tutte di processori di cui è impossibile fare lo spelling oppure mostrano benchmark su Angry Birds o quanto sia veloce il telefono a visualizzare pagine Internet realizzate rispondendo a ogni criterio offensivo per gli esseri umani. Ma a cosa serve utilizzare uno smartphone se non si ha la possibilità di risolvere problemi da 1 mondo?

Non sono contrario ai benchmark e a chi li realizza; è che mi sembrano la versione informatica dei tizi che esprimono i propri stati d attraverso metafore calcistiche e bevono vino dal cartone. La vita è più complessa e affascinante di questo.

Il Lumia 800 è un prototipo di telefono, una speranza di quello che avverrà con la maturità fra 1 o 2 generazioni. Usarlo ora significa essere costretti a una esperienza prettamente passiva;
ugg roxy boots Una settimana senza iPhone
a osservare ciò che realizzano i tuoi amici con telefoni migliori di questo. Del resto la funzione principale di ogni smartphone che si rispetti è la possibilità di ignorare chi vorrebbe fisicamente interagire con te nella vita di tutti i giorni. Il Nokia Lumia 800 preferisce invece metterti al centro di tutte le persone che hai incontrato nella tua esistenza mentre urlano in contemporanea come sopravvivono.

ugg s una scorpacciata da 10 milioni di batteri

ugg sheepskin una scorpacciata da 10 milioni di batteri

Spazzolino da denti peggio del pavimento del proprio bagno. Secondo uno studio britannico, infatti, lo spazzolino da denti quello che, per intenderci, mettiamo in bocca pu essere stato eletto quale abitazione da oltre 10 milioni di batteri, tra cui il famigerato Escherichia coli (o E. coli) e anche lo stafilococco. Per esempio, pu raccogliere gli schizzi d sporca quando ci laviamo le mani; oppure possono depositarsi i batteri provenienti dal WC lasciato aperto e che svolazzano nell Allo stesso modo, le correnti d in bagno possono sollevare una miriade di agenti patogeni veicolati dalle persone con le loro scarpe e gi depositati sul pavimento,
ugg s una scorpacciata da 10 milioni di batteri
sulle superfici dei mobili e anche sui muri.

E poi utilizzare lo stesso dentifricio pu anche essere fonte di contagio, soprattutto se si poggia il tubetto sulla superficie dello spazzolino. Cos come tenere insieme gli spazzolini di tutta la famiglia, nel caso vengano a contatto l con l pu essere fonte di trasmissione dei batteri.

Se poi per caso lo spazzolino cade per terra, la cosiddetta regola dei cinque secondi non vale: la regola dei cinque secondi quella che ritiene che se un qualcosa cade per terra e viene raccolta entro massimo cinque secondi non dovrebbe contaminarsi di batteri o, comunque, non cos tanto da rappresentare un pericolo. Ecco, in questo caso, se lo spazzolino cade bene sostituirlo e non utilizzarlo pi E se lo spazzolino non mai caduto? I dentisti consigliano comunque di sostituirlo ogni tre mesi perch in ogni modo, dopo un po di tempo non pi efficiente nel pulire e si riempie di batteri.

Ecco cos come un gesto quotidiano a cui magari non prestiamo attenzione possa divenire fonte d Non sono infatti rari i casi di infezioni da stafilococchi o E. coli causate proprio da uno spazzolino contaminato magari l motivo a cui si potrebbe pensare. Infezioni che possono essere molto pericolose. Questo uno dei molti motivi per cui importante mantenere l di questo strumento che mettiamo in bocca ogni giorno e pi volte al giorno.
ugg s una scorpacciata da 10 milioni di batteri

ugg type boots Una scarpa personalizzata per Napoli Running

ugg tall classic Una scarpa personalizzata per Napoli Running

Una scarpa dedicata ai runners napoletani è quella realizzata dall’organizzazione con il supporto di adidas, technical partner degli eventi di Napoli Running, che per i suoi fedelissimi partenopei ha personalizzato il modello Supernova Glide Boost 8, mostrato nel capoluogo campano alla presenza degli assessori comunali Ciro Borriello allo sport ed Alessandra Clementeai Giovani, l’AD della Napoli RunningCarlo Capalbonella sua duplice veste di Presidente IAAF “Corse su Strada” e fondatore della Maratona di Praga, il campione italiano di Mezza MaratonaDaniele D’Onofrio,Pietro Zarlengain rappresentanza di adidas, Maurizio Marino ed Antonio Esposito della Coast to Coast maratona della Costiera, Benedetto Scarpellino della Napoli Mostra d’Oltremare Half Marathone l’AD Gruppo Sport 7Antonello Visalli.

Un momento emozionante, come ha sottolineato l’assessore Clemente, per il prestigio internazionale riconosciuto alla città di Napoli e a tutti i suoi runner perché, come ha spiegato Carlo Capalbo, “quando organizziamo delle competizioni di questa disciplina Napoli vince sempre”. Un parere,
ugg type boots Una scarpa personalizzata per Napoli Running
questo, che ha trovato conferma anche nelle parole dell’assessore Borriello, entusiasta della collaborazione in qualità di sponsor tecnico di adidas, e soprattutto, dell’ondata di entusiasmo che questa vicinanza ha portato nel mondo dell’atletica come dimostra il prossimo ritorno della Maratona di Napoli, previsto per il 2018: “diteci cosa dobbiamo fare ha commentato e lo faremo, fosse pure scendere in strada a spostare le transenne”. Proposta in versione sia maschile che femminile, e personalizzata in modo da consentire di correre in sicurezza anche sul fondo stradale tipico della città caratterizzato spesso da sampietrini grazie al sistema di ammortizzazione “Boost”, la scarpa è stata mostrata in una delle mecche dello sport partenopeo come il R’USH Store di via Diaz, dove per l’occasione si sono dati appuntamento tanti appassionati ed addetti ai lavori desiderosi di essere i primi a fotografarla e postarla sui propri profili social.

Un successo annunciato, insomma, per un modello adatto anche all’ utilizzo casual e che potrà quindi fare “tendenza” ed “immagine” in positivo per la città di Napoli grazie al posizionamento sulla linguetta del logo della “Napoli Running”, la nuova società di organizzazione di eventi di “Corsa su strada” che ha messo insieme le migliori competenze locali ed internazionali del settore nell’idea che lo sport ed i giovani debbano rappresentare l’obiettivo privilegiato delle manifestazioni organizzate.

I due eventi di successo già inseriti nel progetto sono laCoast to CoastSorrento Positano Marathon/Sorrento Half Marathon (18 dicembre) e la Napoli Mostra d’Oltremare Half Marathon (5 febbraio),
ugg type boots Una scarpa personalizzata per Napoli Running
nell’attesa di una nuova Maratona di Napoli nel 2018: l’obiettivo di medio periodo di Napoli Running è infatti quello di competere con le maratone di tutto il mondo per qualità organizzativa e partecipazione.

ugg of australia UNA LETTERA DI CARTA

ugg stivali sito ufficiale UNA LETTERA DI CARTA

” Non ci sono per nessuno oggi pomeriggio”.

Miriam raggiunge rapidamente il suo ufficio gettando appena uno sguardo verso la sua segretaria che se ne sta seduta alla reception, e che sussulta con un cenno di assenso.

La riunione di lavoro è durata tutta la mattinata e chissà in quanti lavranno cercata. Scorre tra i numeri e scorge un SMS di suo figlio che “batte cassa” uno del suo ex marito (solo noie) e alla fine trova ciò che cerca.

Il messaggio dellAgenzia di viaggi che le conferma il volo per venerdì.

“E tutto prenotato Dottoressa, ha fatto le vaccinazioni? Ci chiami per i dettagli.”

Miriam sorride sfilandosi le scarpe e slacciandosi la giacca dellimpeccabile tailleur antracite.

Manderà una mail dallaereo alla sua segretaria ma non indicherà i recapiti, vuole essere lasciata in pace almeno per un pò.

Alza il volume del cellulare, accende il computer ,e una e mail e un SMS si accendono contemporaneamente.

e lSMS è di Luca : ” Ti amo. Chiamami.”.

A volte è costretta a saltare il pranzo, a mangiare un panino dallestetista, o a cenare a base di frutta tropicale nel bel mezzo di un appuntamento erotico.

Tanto per cominciare era scritta a mano con calligrafia incerta inchiostro blu, busta un pò stropicciata, come se fosse stata trattenuta a lungo tra le mani di chi laveva scritta prima di essere spedita, e non aveva mittente.

Miriam esita un pò prima di aprirla e si sente insolitamente emozionata.

Come quando si ascolta un disco di vinile che riproduce il respiro e le vibrazioni emotive di chi sta interpretando la musica, vivendola sul filo di un brivido.

“Quando alcuni anni fa decidemmo di non vivere assieme lunico vero amore della nostra vita, facemmo una scommessa.

Che ci saremmo ritrovati cinque anni dopo per leggere dentro di noi. Ricordi?

Io ora sono quì, perchè tu sei sempre e più che mai VIVA dentro di me.

Sono quì per ricordarti il nostro appuntamento, e per sapere se anche tu stai sentendo le stesse cose dentro di te.”

In fondo alla lettera, la firma e un numero di cellulare.

Miriam emozionatissima legge più volte quel foglio scritto a mano, che rivela al tatto e alla vista tutta la partecipazione emotiva di chi lha scritto. Annusa la lettera e un aroma sottile la sommerge di palpiti, avverte il crepitio della carta sotto i polpastrelli, ed è come se il tempo non fosse mai passato.
ugg of australia UNA LETTERA DI CARTA

ugg sconti una Lega di sole donne CorriereUniv

ugg gloves sale una Lega di sole donne CorriereUniv

Da sempre il calcio ed il fantacalcio sono considerati territorio maschile tanto che, soprattutto in questo periodo, in ogni angolo del web fioccano vademecum più o meno ironici su come una donna possa sopravvivere alla vera e propria febbre fantacalcistica del proprio lui. E se per una volta lasciassimo da parte tutti i luoghi comuni che vedono noi donne esclusivamente fissate con borse e scarpe e gli uomini sul divano a guardare la tv con una birra in mano? Se provassimo a cambiare punto di vista? Se invece di pensare a come farli guarire dalla patologia fantacalcistica pensassimo a come farci contagiare?

Vi riporto di seguito una bellissima intervista tratta fantamagazine

Il fantacalcio èunamalattia ed una volta contagiati non si torna più indietro. Abbiamo incontrato Irene, livornese doc, che ha accettato di parlarci un po’ della sua Lega per sole donne e di raccontarci come vive il gioco più bello del mondo (dopo il calcio).

una rarità leggere di una lega composta da sole donne, ciò rende assolutamente speciale il vostro fantacampionato ed incuriosisce non poco. Come vi siete conosciute? Come nasce la vostra passione per il calcio?

Non credevo fosse così una rarità. Io ormai frequento il forum Gruppo Esperti da 4 anni ma non pensavo fossimo in così poche donne. Ci siamo conosciute sui campi da calcio. Tutte noi giochiamo a calcio a 11 e con alcune ci conosciamo da 10/15 anni.

Dal calcio al fantacalcio poi il passo è breve. Come avete iniziato?

Ci trovavamo già ogni weekend a vedere le partite tutte insieme e 4 anni fa abbiamo deciso di creare una Lega così da rendere ancora più avvincente la competizione a prescindere dalle varie squadre del cuore. Pensa che la prima asta l’abbiamo fatta sul campo di allenamento

La tua fantasquadra ha un palmarès di tutto rispetto con 2 titoli in 3 anni, qual è il tuo segreto? Hai una strategia particolare?

Ho sempre tenuto nascosto il forum Gruppo Esperti con i vari consigli settimanali ma penso che il metodo migliore per vincere sia seguire l’istinto e informarsi. In estate guardo tutte le partite possibili per farmi un’idea delle squadre e dei giocatori, studio approfonditamente. Poi ci vuole anche fortuna chiaramente.

Cosa ti appassiona del fantacalcio? Qual è l’aspetto di questo gioco che ti piace maggiormente?

L’adrenalina durante il fine settimana nel seguire le partite non solo della propria squadra del cuore ma soprattutto dei propri giocatori. E poi è un’ottima scusa per stare tutte insieme: ogni weekend ci troviamo a casa di qualcuna, mangiamo una pizza e ci “gufiamo” a vicenda. Siamo ipercompetitive.

Per quale giocatore eri pronta a fare follie?

Icardi pagato 170/500. il top da 20 gol che volevo da affiancare ad un Mandzukic tutto da scoprire e ad una certezza come Totò Di Natale.

Solitamente il primo acquisto non si scorda mai: ti ricordi il primissimo giocatore della tua fantasquadra? E quello a cui sei più legata?

Si primo acquisto El Shaarawy a 4. Quell’anno fece benissimo! Almeno finchè non arrivò Balotelli il giocatore cui sono più legata invece è Vidal.

Sono davvero poche le ragazze con cui è possibile parlare di calcio, secondo te c’è un perché o stiamo parlando solo di una convenzione sociale che piano piano sta scomparendo?

Perché è uno sport troppo agonistico che non appassiona molte donne, forse le ragazze sono più portate alla calma e alla sportività. Ma non è il nostro caso.

Secondo te ci sono differenze tra come il fantacalcio viene vissuto dagli uomini e come lo vivete tu e le tue compagne di Lega?

Sì io credo di sì. Anni fa un ragazzo allo stadio si mise a parlare con noi perché vedeva che guardavamo i marcatori e ci disse che nella sua lega puntano un sacco di soldi ogni partita: il vincitore vinceva anche 1500 euro. Ecco così secondo me è troppo, rischia di non essere più un gioco e viene a mancare l’idea di base che deve sempre esserci: il divertimento.
ugg sconti una Lega di sole donne CorriereUniv

ugg prezzi italia Una Lady arrugginita

ugg discount code Una Lady arrugginita

Altro che donna sexy e ammaliatrice. La Margaret Thatcher di Meryl Streep, raccontata da Phyllida Lloyd (regista) e Abi Morgan (sceneggiatrice) in The Iron Lady, è più che altro il naturale tramonto di una donna che, dopo aver toccato l’apice del potere, anziana, si guarda indietro e fa il punto sulla propria vita.

DIBATTITO PI ETICO CHE POLITICO. Ma questo approccio a molti inglesi non è andato giù, generando un dibattito più etico che politico che ha accompagnato l’uscita del film nelle sale. A lasciare interdetti i più è stata la scelta di mostrare la Thatcher, cui un paio di anni fa è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer, affetta da visioni e perdite di memoria.

I DELIRI DI LADY MARGARET. The Iron Lady copre un arco temporale di soli due giorni, durante i quali la controversa e contestata ex leader del Partito conservatore di Sua Maestà si decide a sbarazzarsi degli effetti personali del marito, Sir Denis Thatcher, scomparso nel 2003.

Un atto tanto semplice è il pretesto per ripercorrere la carriera del primo primo ministro donna della storia inglese. Si tratta di un esame di coscienza effettuato attraverso una serie di flashback che ricostruiscono le tappe più salienti dei suoi tre mandati, dal 1979 al 1990. Il continuo alternarsi tra presente e passato è intervallato dalle visioni del marito che le appare e le parla, scherzando, ma anche giudicandola e mettendone in discussione il suo stacanovismo che ha in parte compromesso i legami e gli affetti con i suoi famigliari.

Un racconto che ne compromette il ricordo

Dalle pagine del Telegraph a quelle del Daily Mail, dal Guardian al Times fino al sito della Bbc, fiumi di inchiostro sono stati versati da chi ha trovato inaccettabile rappresentare una personalità di tale portata, per lo più ancora in vita, come se fosse una povera vecchietta in preda a demenza senile.

UNA RAPPRESENTAZIONE APOLITICA. In realtà The Iron Lady è un rispettoso e onesto biopic (film biografico, ndr) che guarda al controverso personaggio della Thatcher in modo apolitico. Non c’è nessuna presa di posizione da parte degli autori su questioni scomode come la guerra della isole Falkland (1982), la “Poll tax” imposta ai cittadini britannici nel 1990, la politica di tagli alla spesa pubblica nonostante la recessione e l’elevato tasso di disoccupazione dei primi Anni 80.

A emergere, infatti, è più che altro la figura di una donna che sceglie di mettere in primo piano la propria carriera sacrificando la famiglia, ma prima che sia troppo tardi si guarda indietro e fa un’esame di coscienza.

IL FRUTTO DI FANTASIE DI SINISTRA. Già poco prima della sua uscita, il film è stato oggetto di critiche prevenute. A cominciare dai parenti più stretti dell’ex primo ministro. Attraverso il loro portavoce, i figli Mark e Carol si sono dichiarati sconcertati dall’apprendere il taglio che gli autori hanno voluto dare al film. Sostengono si tratti del frutto di fantasie di sinistra, ma non hanno intenzione di intervenire pubblicamente per evitare di dare al film ulteriore pubblicità.

LA DIFESA DI REGISTA E SCENEGGIATRICE. Alle critiche, regista, sceneggiatrice e attrice protagonista hanno replicato in difesa del film. Lloyd, alla sua seconda esperienza con Meryl Streep dopo Mamma Mia! Ha dichiarato che non si tratta di un film politico,
ugg prezzi italia Una Lady arrugginita
ma di un film quasi scespiriano.

Non si tratta di condividere o meno un programma politico, ha affermato, ma di saggiare il fervore delle sue convinzioni e la sua inflessibile ferocia, senza che sia richiesto di giudicare la sua politica. Abbiamo avuto un’attenzione meticolosa ai dettagli politici e quando abbiamo deciso di mostrare un evento che in realtà non è avvenuto è stata una scelta consapevole nell’ottica di chiarire la storia. Ma da subito è più che evidente al pubblico che si tratta del frutto dell’immaginazione di Abi Morgan.

Fra odio, rispetto e memoria: una leadership forte

Non è da meno Abi Morgan, artefice della sceneggiatura: Frequentavo l’università nel 1990, quando lei lasciò il potere, e ricordo che la gente danzò per le strade. Dunque conosco il suo lascito e so quanto è stata odiata. stato interssante per me rettificare, rivedere e riconsiderare l’opinione che avevo di lei. Dopo aver lavorato a questo film, non posso fare a meno di provare un incredibile rispetto nei suoi confronti, avendo compreso che è stata una leader straordinariamente forte. Come figura pubblica la Thatcher era un’icona, ma la figura privata e intima della donna era molto diversa. Per me è un approccio creativo alla sua vita.

L’OPINIONE DI MERYL STREEP. Non ho iniziato a lavorare al film con un’opinione politica su Margareth Thatcher. In tutta sincerità, sapevo scandalosamente poco dei suoi programmi politici. Sapevo che erano in linea con molti dei programmi del presidente Reagan, che conoscevo meglio, ma non con tutti. Quindi non mi interessava tanto approfondire gli obiettivi che ha perseguito quanto il costo che le sue scelte politiche hanno avuto su di lei come persona.

LA FILMOGRAFIA SU LADY THATCHER. The Iron Lady non è il primo film a trattare la figura di Margaret Thatcher. In passato il leader dei Tory è apparso in altre pellicole, a cominciare da Agente 007, solo per i tuoi occhi (1981) dov’era interpretata da Janet Brown. Più al centro, la Thatcher, è stata invece in alcuni recenti film televisivi come Pinochet in Suburbia di Richard Curson Smith (2006); Margaret Thatcher: The Long Walk to Finchley di Niall MacCormick (2008), ambientato negli Anni 50, quando Margaret è ancora una ricercatrice chimica, inizia a interessarsi di politica e conosce il futuro marito Denis; Margaret di James Kent (2009), sui suoi ultimi giorni da primo ministro; e The Queen di Steven Mackintosh (2009), dove rimane impressa l’interpretazione di Leslie Manville.

Milano, sfregiato il murale di Falcone e Borsellino

Giovanni Falcone che spara a Paolo Borsellino. In questo modo stato deturpato il murale di Corso di Porta Ticinese a Milano e dedicato ai due giudici assassinati dalla mafia. Qualcuno ha ora disegnato in mano a Falcone una pistola arancione, nell di sparare, puntata alla tempia di Borsellino. Ecco gli altri casi in cui i vandali hanno sfregiato la memoria dei due uomini di giustizia.

Milano, sfregiato il murale di Falcone e Borsellino

Giovanni Falcone che spara a Paolo Borsellino. In questo modo stato deturpato il murale di Corso di Porta Ticinese a Milano e dedicato ai due giudici assassinati dalla mafia. Qualcuno ha ora disegnato in mano a Falcone una pistola arancione, nell di sparare,
ugg prezzi italia Una Lady arrugginita
puntata alla tempia di Borsellino. Ecco gli altri casi in cui i vandali hanno sfregiato la memoria dei due uomini di giustizia.