ugg purses Pericolo fulmini

ugg dakota sale Pericolo fulmini

Si, se ci sono fulmini in zona è meglio non rischiare perché le canne da pesca, ed in particolare quelle in carbonio hanno le proprietà di attirare i fulmini.

Se tu noti infatti un parafulmine che si usa per proteggere le case o impianti elettrici altro non è che un palo di metallo o materiale conduttore appuntito e posto più in alto dell da proteggere (con ovviamente un sistema di dissipazione dell dopo). Una canna da pesca ha le stesse identiche caratteristiche.

Arrivo sulla spiaggia, il tempo si presentava con cielo leggermente coperto, monto 2 canne, molto distante da me si vede un tempo molto più scuro, però non si intravedevano ancora lampi, dopo circa un le nuvolone nere si erano avvicinate un po di più, e cominciava ad arrivare qualche goccia d apro l e sempre scrutando le nuvolone non si vedeva nessun lampo. Dopo circa 15 minuti intravedo la prima saetta ancora molto lontana, poggio l sulla tovaglia e comincio a raccogliere le canne.

Comincia ad aumentare la pioggia, allora prendo l quando l aperto la coroncina di ferro posta sopra faceva le scintille, sintomo di qualche scarica sicuramente lontana ma che è arrivata fino all poggiato per terra. ho chiuso le canne lasciando tutto attaccato e sono rientrato immediatamente.

Quando il tempo non permette di stare in sicurezza rientrate a casa immediatamente, non rischiate. CiaoIl fenomeno meglio conosciuto come “scossa” elettrica, viene propriamente detto elettrocuzione, cioè condizione di contatto tra corpo umano ed elementi in tensione con attraversamento del corpo da parte della corrente.

Condizione necessaria perchè avvenga l è che la corrente abbia rispetto al corpo un punto di entrata e un punto di uscita. Il punto di entrata è di norma la zona di contatto con la parte in tensione. Il punto di uscita è la zona del corpo che entra in contatto con altri conduttori consentendo la circolazione della corrente all dell seguendo un dato percorso. In altre parole, se accidentalmente le dita della mano toccano una parte in tensione ma l è isolato da terra (scarpe di gomma) e non vi è altro contatto con corpi estranei, non si verifica la condizione di passaggio della corrente e non si registra alcun incidente. Mentre se la medesima circostanza si verifica a piedi nudi si avrà elettrocuzione con circolazione della corrente nel percorso che va dalla mano verso il piede, in tal caso punto di uscita.

Citato da: olandesevolante su Ottobre 02, 2013, 15:38:53

Cielo coperto e niente fulmini. In 10 minuti,
ugg purses Pericolo fulmini
mentre ritiravo un pesciotto, si è scatenato l di lampi. Beh, ho chiuso la valigia e me ne sono andato, di toccare le canne non mi è passato neanche per l del cervello. Sono tornato la mattina dopo ed erano ancora lì. Per una pescata fregatene, se vedi fulmini torna a casa, non vale la pena rischiare.

Saggia decisione: in presenza di fulmini stare ben lontani dalle canne ed attendere che la sfuriata delle scariche elettriche si allontani un bel pò dalla nostra postazione.

Personalmente però non mai le canne perché rischierei di non trovarle più

Attendo pazientemente in macchina che il fenomeno si allontani o termini.

Citato da: ^NONNOROBY^ su Ottobre 03, 2013, 11:11:24

Citato da: olandesevolante su Ottobre 02, 2013, 15:38:53

Cielo coperto e niente fulmini. In 10 minuti, mentre ritiravo un pesciotto, si è scatenato l di lampi. Beh, ho chiuso la valigia e me ne sono andato, di toccare le canne non mi è passato neanche per l del cervello. Sono tornato la mattina dopo ed erano ancora lì. Per una pescata fregatene, se vedi fulmini torna a casa, non vale la pena rischiare.

Saggia decisione: in presenza di fulmini stare ben lontani dalle canne ed attendere che la sfuriata delle scariche elettriche si allontani un bel pò dalla nostra postazione.

Personalmente però non mai le canne perché rischierei di non trovarle più

Attendo pazientemente in macchina che il fenomeno si allontani o termini.

Scusate l qualche mese fa dopo una normalissima mattinata di pesca decido che era ora di smontare, come al solito prima smonto le canne che vengono impacchettate per benino e poi recupero i picchetti ai quali sciacquo la punta prima di infilarli nella sacca, il più lontano dei picchetti distava circa una 50na di mt dalla mia postazione, ebbene mentre mi accingevo a sistemare le canne vedo un tizio che si avvicina al picchetto in questione lo estrae dalla sabbia e fa per portarselo via, con la mia vocina da baritono gli urlo che cacchiolina stesse combinando ,
ugg purses Pericolo fulmini
risposta ” mi pareva che qualcuno l’avesse lasciato li perché non gli serviva” figurarsi lasciare le canne un intera nottata.