Come distinguere gli UGG originali dalle imitazioni

Recentemente esplosa la moda degli stivali UGG e il prezzo non proprio economico di questa marca ha portato alla nascita di un fiorente mercato di imitazioni. Gli stivali, venduti ad un prezzo minore, traggono in inganno gli acquirenti che non sospettano di nulla. Il costo dei veri UGG dovuto all qualit del materiale con cui sono costruiti, al lavoro intensivo e alla spesa in termini di tempo che il processo manifatturiero richiede. Dato che le imitazioni degli UGG sono fatte con materiali pi scadenti, spesso semplice distinguere queste imitazioni di bassa qualit dai prodotti autentici esaminandone fattura e materiali.

1 Controllate se le scarpe sono state acquistate da un venditore autorizzato. Se desiderate fare acquisti con rivenditori online minori, controllate la lista dei rivenditori UGG autorizzati inclusa nell sezione del sito per assicurarvi che vi appaia la vostra scelta.

2 Fate caso al prezzo degli stivali. I nuovi stivali UGG costano da 100 a 150 $ al paio (da 70 a 100 circa). Se ne acquistate un paio nuovo ad un prezzo minore, sono delle imitazioni.

3 Date uno sguardo all anticontraffazione: dev inserita al di fuori della scatola degli stivali e ha due caratteristiche. Per prima cosa, ruotate l di 90 per vedere se il logo col sole nero diventa bianco. Poi, inclinatelo tenendolo lontano per vedere se appare il logo UGG sulla striscia riflettente.

Se entrambe le caratteristiche sono presenti sull anticontraffazione, allora i vostri stivali sono originali. Se ne avete un paio di un modello vecchio, possono essere autentici anche se non trovate l dato che state realizzata solo alla fine del 2010.

4 Verificate l di una doppia fodera. Gli stivali UGG originali sono fatti di pelle di pecora double face, conciata con un trattamento sia sul lato col pelo che su quello senza pelo per renderli morbidi entrambi.

Molte imitazioni utilizzano pelle di pecora soltanto da un lato, trattata solo dalla parte del pelo; l lato resta ruvido ed solitamente nascosto incollandovi sopra un materiale inferiore, tipo pelle di maiale.

Se i vostri stivali UGG hanno una doppia fodera, ma consistente in un lato di pelle di pecora e un altro di pelle di maiale, allora sono delle contraffazioni.

5 Toccate il pelo. Quello degli UGG originali spesso, ma soffice; i falsi hanno una qualit inferiore o utilizzano pelo finto che risulta duro al tatto. Se il pelo si disfa al passaggio della mano, allora gli stivali sono imitazioni.

6 Controllate la qualit delle cuciture. Quelle esterne dovrebbero essere uniformi e lisce. Se le cuciture cedono o non sono dritte, gli stivali sono dei falsi.

7 Controllate se il tacco piegato o la suola rigida, perch gli stivali originali hanno tacchi perfettamente dritti. Se il tacco piegato da una parte, gli stivali non sono autentici. Gli originali dovrebbero avere anche suole molto flessibili e non rigide.

8 Annusate gli stivali. Se sanno di prodotti chimici o di colla, sono dei falsi. Quelli veri non hanno odori, mentre le imitazioni vengono trattate con dei coloranti o assemblate con una colla che ha un forte odore particolare.

Collezione qui Botas UGG Jimmy Choo Chocolate Prezzo inferiore con garanzia al 100

UGG Italia, Stivali UGG, UGG Online

Saldi Ugg Boots hanno avuto origine in Australia. Ugg Australia stivali non un marchio, ma piuttosto il nome di uno stile di calzature di pelle di pecora che aveva origine in Australia circa 100 anni fa. Realizzata in pelle di pecora merino grado A, atmosfera accogliente del boot e rilassato guardare preso piede con la cultura occidentale giovanile costa. Popolarit esploso e dalla met degli anni 1990, UGG Italia ha raggiunto lo status di culto in California.

Oggi, l’azienda offre una vasta gamma di Stivali UGG, UGG scarpe, sandali UGG, UGG e pantofole per uomini, donne e bambini. Accessori e prodotti per tutte le stagioni sono offerti anche da UGG Australia. Indossato da giovani e meno giovani. Fibre di lana morbida in Stivali UGG Italia marchio agire come un isolante naturale tenere i piedi caldi in inverno e fresco e secco in estate. Non importa il motivo per lo shopping per gli stivali UGG , imparerete presto che cosa rende UGG di oggi deve avere boot! E ora, confrontare tutti gli stivali, a nostro esclusivo alla tabella Marca confronto UGG online.

Collezione inverno 2015

Gli stivali Ugg hanno conquistato ormai da qualche anno il mercato europeo e italiano grazie alla loro confortevole comodit, che li ha resi invisi a molti amanti dello stile perch esteticamente poco gradevoli: anche in redazione Blogo ci sono le faide tra chi li adora e li porterebbe ovunque, tanto da avere sia gli originali sia repliche low cost da usare come pantofole in casa, e chi invece li trova poco appetibili e preferisce non indossarli.

Ma non di soli stivali vive il mondo di Ugg Australia: esistono infatti anche le borse Ugg che sono un complemento perfetto allo stile delle celebri calzature in sheepskin, la pelle di pecora, e la collezione inverno 2015 delle borse Ugg non fa proprio eccezione.

I prezzi delle borse Ugg per l’inverno 2015 sono di fascia media: si parte dai 137 euro della Mini Messenger Bag fino ai 342 euro della Convertible Tote in camoscio cerato rifinito in pelle Ugg.

Dimenticatevi il lusso: la tradizione Ugg sceglie linee tradizionali ed essenziali per le borse di questa stagione fredda, in grado di assecondare le necessit di comodit di chi ama lo stile casual, vagamente ispirato ai look montanari. Le borse Ugg sono perfette per questo scopo: ampie, capienti, in grandezze che variano dalle piccole pochette in morbida pecora fino alle tote bag e e alle shopper squadrate nelle quali stipare gli oggetti di tutti i giorni, non manca nulla.

Le borse Ugg meno sportive potranno sembrare poco adatte a certi look pi eleganti: restano comunque legate ad una concezione di stile molto casual e rilassato, fatto di comodit e certo non di tacchi, tailleur e abiti eleganti. Non tutti i modelli sono pienamente versatili e in grado di adattarsi alle varie situazioni quotidiane, mentre trovano la loro massima espressione nella pigrizia da weekend e da montagna.

Collezione donna Zign

La collezione da donna Zign online su Zalando quanto di pi trendy, grintoso e femminile ci si possa aspettare. Direttamente da Berlino, il giovane brand ha sviluppato una linea di scarpe, borse e accessori dal design moderno e fashion che, ispirandosi all’anima metropolitana, vibrante e sensuale della citt, esaltano lo stile e la femminilit delle donne di oggi, da quelle pi giovani a quelle pi mature. Nel nostro negozio online potrai trovare tutti i modelli della collezione Zign, non solo di scarpe, ma anche di borse, cinture, sciarpe e altri accessori esclusivi. Zign il brand ideale per le trendsetter, innovativo e sempre alla moda e propone prodotti di eccellente qualit unita a un design unico, travolgente, creativo e senza compromessi. , in poche parole, l’incarnazione perfetta dello stile e della femminilit moderna.

Se cerchi un paio di ankle boots all’ultimo grido per donare un tocco rock al tuo outfit, oppure un paio di decollet vertiginose per un party look mozzafiato, la collezione da donna Zign ha ci che fa per te. L’assortimento infatti davvero ampio e ricco dei pi svariati modelli di scarpe femminili, adatte a tutte le donne, sia a quelle che cercano un look casual e comodo, sia a quelle che senza un paio di eleganti tacchi alti non andrebbero nemmeno a fare la spesa. Ma alle donne moderne e attente ai dettagli dello stile, Zign non offre solo una strabiliante collezione di scarpe con il tacco, stivali, ballerine o stringate dal piglio androgino, bens anche un ampio assortimento di borse in pelle, cinture, foulard variopinti, cappelli assolutamente trendy e tutti gli accessori di cui hai bisogno per sentirti unica, affascinante e al passo con i tempi: tutta questione di stile e Zign lo sa bene!

Aggiungi i tuoi articoli preferiti alla lista desideri e ricevi una notifica se i prodotti vengono scontati. facile, ti basta solo effettuare l’accesso!

Inserisci i tuoi dati utente per accedere al tuo account

Inserisci i tuoi dati utente per accedere alla lista dei desideri

Aggiungi i tuoi articoli preferiti alla lista desideri e ricevi una notifica se i prodotti vengono scontati. facile, ti basta solo effettuare l’accesso!

Codice Promozionale 2017 Ugg Risparmia online

Ti presentiamo il sito web di Ugg Australia. Conosciuta da molti internauti , questa azienda ci offre un catalogo ineguagliabile di prodotti che possiamo riunire in Regali, Scarpe Moda con sconti pazzeschi. Cerchi di fare qualche acquisto di Regali, Scarpe Moda? Sicuramente vuoi trovare i prezzi migliori. Ugg Australia ti offre un ampio assortimento di Regali, Scarpe Moda a prezzi sottocosto. Non smettere di usare Codici Voucher che abbiamo ottenuto dalla pagina di Ugg Australia, in questa maniera ti sar molto facile risparmiare sui tuoi ordini online da casa tua.

Ricordati di passare prima per la nostra pagina web ogni volta che vuoi comprare in una pagina web.

Accedendo al nostro direttorio di negozi troverai le imprese elettroniche con maggior prestigio in Regali, Scarpe Moda e tutti i suoi Codici Voucher validi.

Attualmente molte direzioni web, come per esempio Ugg Australia, contano con meccanismi agili per offrire Codici Voucher ai suoi clienti come un mezzo di marketing efficace. Aiutiamo ai nostri negozi come Ugg Australia a raggiungere pi clienti aumentando il numero di vendite, mentre, nello stesso tempo, aiutiamo agli usuari come tu a spendere meno sui suoi acquisti elettroniciin rete.

Scocciato di aspettare costantemente che ritornino i saldi stagionali? Sembra che non arrivino in nessun momento? vero che sarebbe stupendo usufruire tutti i mesi degli ottimi saldi? Ti aiutiamo a risparmiare tutto l Ti consigliamo gli ultimi Codici Voucher e Buoni Sconto affinch tu possa risparmiare facilmente, senza bisogno diaspettare una data speciale e soprattutto comprare comodamente da casa con un semplice click! Qualcosa davvero interessante, non ci sbagliamo vero? Dunque vivi il tuo sogno con i Codici Voucher per Ugg Australia!

Con la nostra pagina web facile e trarrai un maggior beneficio ai tuoi soldi nel modo pi semplice e intuitivo che esista.

Impara ad usare un Codice Voucher per risparmiare in Ugg Australia

Qui tieni i passi da seguire per approfittarti di un codice sconto, sono davvero piccoli e diventeranno una pratica automatica quando realizzerai un acquisto su internet.

In secondo luogo: Una volta entrati nella nostra pagina dedicata ai Codici Voucher di Ugg Australia, fai click sul link giallo per aprire il negozio e copiare il codice.

Passo 3: Una volta selezionati gli articoli che ti interessano, incolla il codice nella casella apposita del carrello della spesa dove c scritto “Codice Voucher” e il vantaggio si implementer in maniera automatica.

classico ugg Prezzi bassi Giardino verdura fresca

Australia ugg Prezzi bassi Scendere a buon inizio con la qualit. Articoli di lusso 2013 nuovo stile vendita calda! Ecco gli articoli di lusso outlet online store, ugg Prezzi bassi risparmiare fino al 70%.

Ed egli disse ai suoi discepoli: lontano dalla casa, quando il centurione mand iYq 1hUiIlU P3U9LqmFhR_B.

Ugg Bailey Button Triplet 1873 Boots Posted by UGG Bailey Button 5803 Cachi Stampato XL on Nov 13th, 2014 It is the best time to make some plans for the future and it’s time to be happy.

I have read this post and if I could I desire to suggest you few interesting things or advice.

2 dicembreApes Revolution Il pianeta delle.

Perhaps you can write next articles referring to this article.

ugg Prezzi bassi

Regno Unito ugg Prezzi bassi,3) Tempi e modalit di pagamento L’Ente ha provveduto ad erogare la prima rata semestrale con mandato n.

La borsa di studio potr essere riscossa presso qualunque Agenzia del Banco di Sardegna, presentando un documento d’identit valido e il codice fiscale, entro il 24 dicembre 2013.

L’Istituto Tesoriere provveder alla spedizione tramite servizio postale degli assegni circolari non trasferibili per gli importi, inferiori a 1.

Gli studenti che hanno comunicato all’Ente il codice IBAN riceveranno l’accredito sul conto ad essi intestato.

classico Spaccio ugg milano grossista

Australia Spaccio ugg milano Grande vendita. Economici oggetti di design di lusso outlet online: vendita, sconto oggetti di lusso USA store ufficiale Spaccio ugg milano 100% di soddisfazione.

19 Ma Giuseppe disse loro: secondo il volere del Signore che io sono venuto contro questo paese per distruggerlo.

Aczkolwiek co do zdjcia to bym si kci Regisie jeeli tylko uzupenisz odpowied zdjciem o osoby o ktr mi chodzi to Ty bdziesz osob zadajc kolejn zagadk ^ ^ P.u Saatten Sonra Aklama Yapmalar ok Yanl.

Spaccio ugg milano anzi, si pu dire che la ricerca continua ancora, perch l’intelligenza del mistero, per quanto inadeguata e debolissima, risulta sempre ardua da formulare.

Le formule trinitarie, proposte con autorit dal magistero ecclesiastico, mettono in evidenza sia l’uguaglianza e l’opera comune delle persone divine sia l’ordine reciproco e dinamico tra di loro.

bailey button ugg Le battute della settimana

borsa ugg Le battute della settimana

Ventitreesima puntata del Rompipallone e prima di cominciare ringraziamo amministratori e utenti autori delle battute di questa pagina. Buona lettura!Agnelli minaccia: “Se non ci ridate lo scudetto del 2006 rimettiamo in produzione la Palio Weekend”.

Da “Il Rompipallone” di Gene Gnocchi dell’8 Luglio 2011

Equivoco in casa Juve: Marotta voleva una stella nella rosa, ma i fornitori delle magliette hanno frainteso tutto!Moratti: “Leonardo, c’è una cosa che devo dirti. SONO UNA MARIONETTA, IAIA OOOOOOOOH!”

Di Nicolò Orlando

Balotelli ha deciso di ingaggiare un autista: “Così posso lanciare le freccette anche dal finestrino dell’auto!
bailey button ugg Le battute della settimana

Di Carmine Bianchi

Le maglie ufficiali della Juventus saranno da oggi disponibili in tutti gli store “Monella Vagabonda” !

Di Stef MrShake

Alvarez dimostra subito di copiare il suo idolo Zidane. Ieri ha preso a testate Ranocchia.

Di Carmine Bianchi

Per non prendere più multe per eccesso di velocità, Balotelli ha assunto un autista: Felipe Massa.

Di Massimiliano Merli

Berlusconi corre ai ripari. Dopo la condanna al pagamento di 500 milioni, ha chiesto a De Benedetti se può pagare in calciatori.

Da “Il Rompipallone” di Gene Gnocchi del 10 Luglio 2011

Fabio Cannavaro annuncia di aver dato l’addio al calcio. Nel 2006.

Conte: “Stiamo già a buon punto, i calciatori stanno entrando in condizione campionato. Iaquinta in primis!”

Di Federico Di Mauro

Dopo la sentenza Fininvest Galliani dichiara: “Era De Benedetti il nostro Mister X”.

Di Emanuele Graziano

Gran Premio di Gran Bretagna. E’ stato il principe Harry a premiare Alonso: “Ci sono andato solo per bere lo champagne”.

Di Nicholas Granata

Curiosità sul matrimonio di Brunetta: lo sposo è arrivato a cavallo di un pony bianco.

Di Luigi Repola

Bojan intimorito di andare alla Roma e spiega: “Vorrei il numero 9, ma mi hanno detto che porta in un’altra dimensione”.
bailey button ugg Le battute della settimana

ugg coupons le avventure di Charlot

ugg boots discounted le avventure di Charlot

La redazione de Il Giornalino si sta dando da fare ultimamente, lanciando progetti fumettistici che possono andare a toccare l’interesse non solo dei più piccoli.

Parte così la nuova serie intitolata Piccoli Grandi Uomini, un progetto che punta a narrare le avventure d’infanzia di protagonisti di tutti i tempi. I protagonisti? Nomi celebri come Charlot, Enzo Ferrari, Primo Carnera, Harry Houdini, Marco Polo e tantissimi animeranno le pagine di questa serie scritta da Ottavio De Angelis. Sono stati scelti personaggi storici unici e speciali, in grado di impressionare il lettore per le loro imprese straordinari come se fossero dotati di superpoteri. Stefano Gorla, direttore del settimanale per ragazzi dei Periodici San Paolo, nell’editoriale del numero in edicola, ha specificato: “In Piccoli grandi uomini si raccontano quegli “episodi nella vita di ognuno che indicano un percorso, esperienze che modificano la vita, qualità e doni che ognuno ritrova in sé e che può sviluppare con creatività e fantasia”. Tra i disegnatori coinvolti ritroviamo Luca Salvagno, Angela Allegretti e Massimo Fantuzzi, artisti già noti ai lettori della rivista.

Ecco un passo della presentazione dal comunicato stampa: Grandi uomini, nomi noti nella Storia perché unici e speciali. Una caratteristica spesso emersa durante l’infanzia, per caso o per necessità, grazie ad avventure, episodi o semplici esperienze che hanno segnato in qualche modo il glorioso destino di questi personaggi. Come il piccolo Charlie, chiamato “Little Tramp” in Inghilterra e “Charlot” nel mondo, che si improvviserà sul palcoscenico di un teatro per sostituire la madre malata e indigente. La scoperta di un talento, la nascita di una leggenda immortale, tra comicità e disincanto, quella dell’omino buffo con baffetti, bastone e scarpe da grandi. Cliccate continua per le biografie di tutti gli autori coinvolti.

Ottavio De Angelis: sceneggiatore nato a Roma nel 1954, ha iniziato la sua carriera di autore sulla rivista Lanciostory. Ha scritto per il mensile Orient Express e successivamente ha iniziato la collaborazione per Comic Art con episodi liberi e serie editate anche in Francia e Germania. Per Bonelli ha scritto Nick Raider e Zagor. Come vignettista, ha pubblicato sul Satyricon di Repubblica. Per il Giornalino ha realizzato “La famiglia Arcobaleno” e “Cheyenne”, oltre all’adattamentoa fumetti di “El Cid”. Più recentemente, “L’Era di Tiberio” e “Il turco scacchista”.

Luca Salvagno disegnatore di fumetti, nasce a Chioggia nel 1962, è collaboratore fisso de il Giornalino. Dopo essersi diplomato alla Accademia delle Belle Arti di Venezia, esordisce negli anni ’80 sul Messaggero dei Ragazzi. Negli anni ’90 si iscrive al Jacovitti Club e, col tempo, arriverà a collaborare direttamente con Jacovitti, diventandone l’interprete per alcuni personaggi, tra cui “Cocco Bill”, le cui avventure saranno pubblicate su il Giornalino. Recentemente, sempre per il Giornalino, ha illustrato il “Dinoscolaro” e l’inserto “Nicolò e la Costituzione”.

Angela Allegretti: disegnatrice di fumetti, nasce a Barletta nel 1973. Dopo la maturità scientifica, si trasferisce a Milano dove consegue il diploma alla “Scuola del Fumetto”. Dal 1997 collabora per il Gionalino realizzando la serie dei “Messaggeri Coraggiosi”, alcuni episodi di “Zia Agatha”, il “Tricheco Vagabondo”, “La Rosa di Bagdad”, le due serie “Water World War” e “Wheat World War” e i disegni di”Jack Speed il pilota mascherato”. Quest’ultimo lavoro è stato, inoltre, oggetto di una mostra al Teatro l’Olmetto di Milano (2009). Come illustratrice, partecipa, dal 2006, alla trasmissione per ragazzi “Il Gran Palio delle Regioni” in onda su Telenova e Telesubalpina.

Massimo Fantuzzi nasce a Pordenone, ma si trasferisce ragazzo in Brianza. Si diploma al Liceo Artistico Brera di Milano e si laurea in architettura al Politecnico di Milano. Durante l’Università comincia a disegnare fumetti, in particolare episodi bellici, pubblicati nella Collana Super Eroica, edita da Dardo. Si dedica per alcuni anni all’insegnamento, all’illustrazione e alla pittura riuscendo ad esporre opere sue in Italia e all’estero. All’inizio degli anni ’90, comincia a collaborare per il Giornalino sotto la direzione di Gino D’Antonio. Nascono così due fumetti scritti insieme a Paola Ferrarini: “Dolfi Plimpy” e “Vard”. Su testi di Giuseppe Ramello, illustra “Teresa”, una storia avventurosa con protagonista Madre Teresa di Calcutta, fumetto ristampato in volume nel 2003. Dopo una versione d” “Marcellino pane e vino” si dedica a una riduzione del romanzo d’avventure di Haggard, “Le miniere di Re Salomone” della quale realizza sia i testi che i disegni. In seguito, disegna i primi otto episodi della serie “Gray Logan” sceneggiati da Stefano Vietti. Nel dicembre 2009 viene pubblicato il suo ultimo lavoro: il primo volume del fumetto della violinista “Saule” con i testi di Antonio Serra.
ugg coupons le avventure di Charlot

ugg kenton Le abilità grosso

ugg boots nordstrom Le abilità grosso

Sindrome di RettLa rieducazione intesa non solo come recupero di funzioni perse, ma soprattutto come attenzione alla persona nella sua interezza, sottolineando l delle numerose variabili emotive, cognitive e comportamentali.Stefano Piran, Centro di Potenziamento Cognitivo, MilanoRosa Angela Fabio, Universit Cattolica, Milano; Centro di Potenziamento Cognitivo, MilanoLa riabilitazione pu essere definita come l combinato e coordinato dei vari servizi medici, sociali, educativi, e di lavoro atto a favorire il recupero di un individuo al pi alto livello possibile di abilit funzionale (WHO, 1969).Per cominciare a riflettere sulla questione pensiamo al significato della parola stessa. Negli anni infatti, il concetto di riabilitazione si notevolmente modificato fino a assumere un contenuto assai ampio ma forse sempre meno definito.In passato il termine evocava immediatamente l e cio l gi definito e specifico di procedure e atti professionali che il terapista utilizza per ridurre il deficit della persona con disabilit In questo senso si fa riferimento ad una rieducazione intesa come di funzioni perse, mentre in seguito con gli sviluppi della ricerca scientifica e l verso conoscenza multidisciplinare la riabilitazione ha esteso la propria attenzione alla persona nella sua interezza, scoprendo l di numerose variabili emotive cognitive comportamentali, che hanno per reso pi sfuggente l sulla persona.il focus della riabilitazione promuovere nella persona con disabilit lo sviluppo di un con il mondo che sia personalmente soddisfacente, socialmente significativa ed operativamente efficace (Bania,
ugg kenton Le abilità grosso
1990) 2000 dunque la riabilitazione non viene pi considerata esclusivamente un terapeutico in senso medico scientifico, ma diventa un vero e proprio progetto, mirato al raggiungimento del mantenimento della condizione ottimale di benessere della persona.In quest lo scopo dell riabilitativo che qualsiasi forma di disabilit si trasformi in handicap e per questo necessario superare gli stretti confini della diade terapista/paziente per chiamare in causa l rete sociale che interagisce con la persona, promuovendo un cambiamento reciproco delle parti. In questo senso, gli atti professionali del terapista favoriscono il miglior adattamento possibile della persona disabile alla societ ma comprendono anche azioni di pi ampio respiro che favoriscano lo sviluppo di nuove competenze relazionali da parte di ogni individuo coinvolto nella relazione con la persona disabile. Un riabilitativa moderna non si centrer pi sull (o meglio sulla menomazione), ma piuttosto sull sistema relazionale.La riabilitazione esige la partecipazione sempre pi ampia dell e l consensuale di tutti operatori coinvolti nell della scelta definitiva del processo riabilitativo come nella valutazione dei risultati ottenuti durante le varie fasi del processo e nelle eventuali modifiche da apportare strada facendo.La riabilitazione nella sindrome di RettQuando interagiamo con persone che lavorano con le bambine con la sindrome di Rett, qualche volta incontriamo atteggiamenti di desolazione e di totale sfiducia nei confronti dell Si accetta senza una valida analisi il deterioramento delle funzioni grosso motorie, cos come avviene con le funzioni cognitive.L per le bambine rett di una posizione eretta, l del corpo, il mantenimento/riacquisizione della postura corretta e il ripetuto trattamento fisioterapico sono stati sottolineati nel lavoro sulla scoliosi di Hanks (1996). Pochi studi invece sono stati pubblicati sulla possibilit di riacquisire l della deambulazione.Riportiamo qui di seguito un lavoro svolto da Larsson e Engerstrom (2001) nel Centro Rett Svedese. Fino ad oggi le valutazioni dei fisioterapisti in questo centro hanno riguardato 75 persone con la sindrome di Rett, di et compresa tra i 4 e i 54 anni.Larsson e Engerstrom (2001) nel loro lavoro presentano tre casi in cui sono state applicate con successo alcune strategie di prevenzione e alcuni training.Il Caso 1 una donna con la classica sindrome di Rett che aveva perso le abilit grosso motorie ed era ormai da parecchi anni confinata su una sedia a rotelle, che in seguito all riuscita a mantenere la posizione eretta all di 36 anni, a camminare e ad alzarsi dal pavimento alla sedia all di 40 anni.Il Caso 2 una ragazza con la sindrome di Rett, che attualmente ha 9 anni e 10 mesi: il lavoro con lei stato quello di conservare la sua capacit di rimanere in piedi, e imparare a fare dei piccoli passi con l di qualcuno, aiutandola in modo che rimanesse in equilibrio in varie posizioni. Ha imparato a camminare quando aveva circa 16 mesi, e a 18 mesi riusciva abbastanza a correre, a mangiare con il cucchiaio, a pronunciare diverse parole e a combinarle in semplici frasi. Riusciva anche a segnalare quando aveva bisogno di andare in bagno.Al raggiungimento dei 18 mesi il suo sviluppo si interrotto. Ha smesso di utilizzare parole nuove dimenticando addirittura quelle che aveva gi imparato. Sono insorti problemi durante il sonno,
ugg kenton Le abilità grosso
ha cominciato a vacillare e a camminare con difficolt In questo periodo si assistito ad una fluttuazione delle funzioni all della stessa giornata e da un giorno all di 2 anni le sue mani erano costrette a ripetere movimenti stereotipati mentre a 5 anni la camminata divenuta vacillante con un scomposta. A 10 anni aveva bisogno di un sostegno per camminare.