ugg coupons le avventure di Charlot

ugg boots discounted le avventure di Charlot

La redazione de Il Giornalino si sta dando da fare ultimamente, lanciando progetti fumettistici che possono andare a toccare l’interesse non solo dei più piccoli.

Parte così la nuova serie intitolata Piccoli Grandi Uomini, un progetto che punta a narrare le avventure d’infanzia di protagonisti di tutti i tempi. I protagonisti? Nomi celebri come Charlot, Enzo Ferrari, Primo Carnera, Harry Houdini, Marco Polo e tantissimi animeranno le pagine di questa serie scritta da Ottavio De Angelis. Sono stati scelti personaggi storici unici e speciali, in grado di impressionare il lettore per le loro imprese straordinari come se fossero dotati di superpoteri. Stefano Gorla, direttore del settimanale per ragazzi dei Periodici San Paolo, nell’editoriale del numero in edicola, ha specificato: “In Piccoli grandi uomini si raccontano quegli “episodi nella vita di ognuno che indicano un percorso, esperienze che modificano la vita, qualità e doni che ognuno ritrova in sé e che può sviluppare con creatività e fantasia”. Tra i disegnatori coinvolti ritroviamo Luca Salvagno, Angela Allegretti e Massimo Fantuzzi, artisti già noti ai lettori della rivista.

Ecco un passo della presentazione dal comunicato stampa: Grandi uomini, nomi noti nella Storia perché unici e speciali. Una caratteristica spesso emersa durante l’infanzia, per caso o per necessità, grazie ad avventure, episodi o semplici esperienze che hanno segnato in qualche modo il glorioso destino di questi personaggi. Come il piccolo Charlie, chiamato “Little Tramp” in Inghilterra e “Charlot” nel mondo, che si improvviserà sul palcoscenico di un teatro per sostituire la madre malata e indigente. La scoperta di un talento, la nascita di una leggenda immortale, tra comicità e disincanto, quella dell’omino buffo con baffetti, bastone e scarpe da grandi. Cliccate continua per le biografie di tutti gli autori coinvolti.

Ottavio De Angelis: sceneggiatore nato a Roma nel 1954, ha iniziato la sua carriera di autore sulla rivista Lanciostory. Ha scritto per il mensile Orient Express e successivamente ha iniziato la collaborazione per Comic Art con episodi liberi e serie editate anche in Francia e Germania. Per Bonelli ha scritto Nick Raider e Zagor. Come vignettista, ha pubblicato sul Satyricon di Repubblica. Per il Giornalino ha realizzato “La famiglia Arcobaleno” e “Cheyenne”, oltre all’adattamentoa fumetti di “El Cid”. Più recentemente, “L’Era di Tiberio” e “Il turco scacchista”.

Luca Salvagno disegnatore di fumetti, nasce a Chioggia nel 1962, è collaboratore fisso de il Giornalino. Dopo essersi diplomato alla Accademia delle Belle Arti di Venezia, esordisce negli anni ’80 sul Messaggero dei Ragazzi. Negli anni ’90 si iscrive al Jacovitti Club e, col tempo, arriverà a collaborare direttamente con Jacovitti, diventandone l’interprete per alcuni personaggi, tra cui “Cocco Bill”, le cui avventure saranno pubblicate su il Giornalino. Recentemente, sempre per il Giornalino, ha illustrato il “Dinoscolaro” e l’inserto “Nicolò e la Costituzione”.

Angela Allegretti: disegnatrice di fumetti, nasce a Barletta nel 1973. Dopo la maturità scientifica, si trasferisce a Milano dove consegue il diploma alla “Scuola del Fumetto”. Dal 1997 collabora per il Gionalino realizzando la serie dei “Messaggeri Coraggiosi”, alcuni episodi di “Zia Agatha”, il “Tricheco Vagabondo”, “La Rosa di Bagdad”, le due serie “Water World War” e “Wheat World War” e i disegni di”Jack Speed il pilota mascherato”. Quest’ultimo lavoro è stato, inoltre, oggetto di una mostra al Teatro l’Olmetto di Milano (2009). Come illustratrice, partecipa, dal 2006, alla trasmissione per ragazzi “Il Gran Palio delle Regioni” in onda su Telenova e Telesubalpina.

Massimo Fantuzzi nasce a Pordenone, ma si trasferisce ragazzo in Brianza. Si diploma al Liceo Artistico Brera di Milano e si laurea in architettura al Politecnico di Milano. Durante l’Università comincia a disegnare fumetti, in particolare episodi bellici, pubblicati nella Collana Super Eroica, edita da Dardo. Si dedica per alcuni anni all’insegnamento, all’illustrazione e alla pittura riuscendo ad esporre opere sue in Italia e all’estero. All’inizio degli anni ’90, comincia a collaborare per il Giornalino sotto la direzione di Gino D’Antonio. Nascono così due fumetti scritti insieme a Paola Ferrarini: “Dolfi Plimpy” e “Vard”. Su testi di Giuseppe Ramello, illustra “Teresa”, una storia avventurosa con protagonista Madre Teresa di Calcutta, fumetto ristampato in volume nel 2003. Dopo una versione d” “Marcellino pane e vino” si dedica a una riduzione del romanzo d’avventure di Haggard, “Le miniere di Re Salomone” della quale realizza sia i testi che i disegni. In seguito, disegna i primi otto episodi della serie “Gray Logan” sceneggiati da Stefano Vietti. Nel dicembre 2009 viene pubblicato il suo ultimo lavoro: il primo volume del fumetto della violinista “Saule” con i testi di Antonio Serra.
ugg coupons le avventure di Charlot