ugg handbag Scarpe uomo

ugg colorati Scarpe uomo

Con larrivo della bella stagione il passo per forza di cose si fa più leggero e ritmato. La scarpa cerca e trova una sua nuova fisionomia, puntando spesso su materiali più soffici e delicati. Tratti e requisiti che naturalmente devono coincidere anche con i dettami della moda, le sue ultime tendenze, quei suoi sfaccettati capricci che ad ogni cambio di stagione fanno sudare le proverbiali sette camicie. D altronde, come negarlo, la scarpa è, dinverno come destate, dautunno come di primavera, un accessorio che per molte persone ( di ambo i sessi) sfiora lossessione. Così eccoci qui a sfogliare impazientemente le nuove collezioni, rovistare affannosamente tra le novità che al sopraggiungere della primavera estate 2015 porteremo ai piedi.

Scarpe uomo Geox per l’estate 2015

Un campionario mosso che parte dalla scarpa sportiva (citiamo qui la Sneaker Geox in pelle liscia di vitello, con tanto di logo impresso sul fianco e comodamente senza lacci) passando poi per il modello Geox Amphibiox (impermeabile e realizzato in pelle sapientemente invecchiata a arte, con lacci tubolari ton sur ton ed una suola a cassetta dal fondo mosso) per arrivare infine alla stringata Dublin in pelle liscia con stringhe sempre tubolari. Una linea classica ma voluta per il gentleman del terzo millennio.

Scorrendo le note biografie scopriamo che il marchio affonda le sue radici nellimmediato dopoguerra quando Giuseppe Paciotti (padre di Cesare) fondò il suo primo laboratorio. Dal 1948 l azienda di strada ne ha fatta parecchia, imponendosi via via come un vessillo del made in Italy in tutto il mondo. Un pedigree prestigioso che per la primavera estate 2015 merita dunque tutta la nostra attenzione. Tutto il nostro interesse.

Locchio del resto cade prontamente su uno dei modelli di punta della nuova collezione, il mocassino in pelle effetto pitone. Un tocco estroso e bizzarro che rivela però all osservatore più attento una vera e propria ossessione per una qualità che non sembra avere rivali nel mondo distratto e veloce di oggi. Tutte le squame sono infatti state cucite pazientemente a mano per creare la suggestione serpente. Per qualità e linea si impone poi anche il mocassino d Orsay, realizzato in pelle spazzolato con aperture laterali, profili a contrasto e dettagli in metallo.

Ovviamente per scarpe con questa preziosità il prezzo si mantiene piuttosto alto. Il modello in pelle di vitello effetto pitone costa più di 900 euro, mentre per il mocassino d Orsay il prezzo si dimezza, attestandosi attorno ai 400 euro. D altronde come dicevamo allinizio ci troviamo di fronte a scarpe di altissima qualità, cucite miracolosamente a mano e a cui non manca neppure, secondo la migliore tradizione di Cesare Paciotti, la nota mossa e stravagante. Quel certo non che (se vogliamo chiamarlo così). Insomma scarpe non per tutti (e non solo naturalmente per il prezzo)

Nel mondo mosso e variegato della moda, si sa, ci sono marchi e marchi. Oggi la nostra lente di ingrandimento è tutta per un brand a dir poco storico della calzatura, nato più o meno ufficialmente negli anni Cinquanta per mano di Nathan Swartz. Più di sessantanni di storia che ha visto Timberland diventare via via un leader del settore. Le sue scarpe sportive, con la suola di gomma, laspetto solido ed un tocco di maschia ruvidità si sono trasformate nel corso degli anni in assoluti must have. Impossibile dunque non dare un occhiata alla sua ultimissima collezione per la primavera estate 2015.

Un line up dinamico in cui ritroviamo subito i tratti caratteristici della scarpa Timberland. Partiamo infatti con il modello Rugged Lt Chukka boots ruvido ma anche levigato, con suola ovviamente di gomma e tomaia di pelle chiara, il cui prezzo si aggira attorno ai 130 dollari. Di aspetto indubbiamente meno massiccio, le Revenia chukka di un bel color champagne, di camoscio ed interamente idrorepellenti.

Segue poi tutta una gamma di calzature più leggere, potremmo anche chiamarle sporty chic, come il modello bicolore da barca in pelle scamosciata oppure la versione possibilmente ancora più casual, realizzata in tela denim che rivela anche qui e là la nota sdrucita. Caratteristica che farà sicuramente la gioia dei più sportivi tra di noi. I prezzi dei vari modelli come abbiamo già accennato spaziano dagli 80 ai 130 dollari. Importi piuttosto contenuti che rendono i modelli Timberland ancora più appetibili e a portata di portafoglio.

Parlando di scarpe, diventa pressoché impossibile non menzionare un marchio importante e blasonato come Churchs. Una delle grandi glorie della manifattura britannica che può vantare un anno di fondazione che si perde nella notte dei tempi (o quasi). Sul trono inglese sedeva, già vedova inconsolabile, già avvolta nelle sue altere gramaglie, la regina Vittoria, quando Thomas Church e tre dei suoi figli diedero vita nel 1873 a questa grande laboratorio di calzature, destinato un giorno a sedurre il mondo intero. Ci troviamo di fronte del resto a scarpe che hanno calzato nientemeno che l ineffabile James Bond (con le sembianze naturalmente di Pierce Brosnan).

Ma lasciamoci il passato dietro le spalle e concentriamoci sulle nuova collezione di Churchs per la prossima primavera estate. Sotto il nostro sguardo una gamma di scarpe dalla personalità poliedrica. Dal modello più tradizionale bucherellato in tinta unita oppure bicolore (per una nota anni 20) a quello decisamente più sportivo in pelle scamosciato di un azzurro quasi cielo. Lo stile del brand si rinnova stagione dopo stagione, rimanendo tuttavia ancorato ad una sapienza artigianale che non abbassa mai la guardia quando è in ballo la qualità.

Nato come il poeta a San Mauro Pascoli, il nostro Giuseppe Zanotti di strada ne ha fatta indubbiamente tanta. Dopo aver lavorato come free lance per marchi e stilisti prestigiosi come Gianfranco Ferré, Dior e Valentino, ha dato vita ad una piccola compagnia che nel corso degli anni è cresciuta a dismisura, conquistando il mondo intero, grazie ad una serie di negozi monomarca nelle città più importanti, da Milano a Parigi, da Londra a San Francisco. Giusto per citarne una manciata.

Come ci dimostrano daltronde anche le sue nuove scarpe estate 2015 da uomo, le sue creazioni amano spesso e volentieri il tocco estroso, il guizzo che sorprende, il dettaglio pronto a rendere (ovviamente nel bene e nel male, non tutte le ciambelle riescono si sa con il buco) la scarpa unica ed irripetibile (o quasi).

Ma entriamo ora nel vivo del nuovissimo line up dove la scarpa da ginnastica sembra avere un ruolo fondamentale. Naturalmente è una sneaker dalla spiccata personalità,
ugg handbag Scarpe uomo
ora rosso fuoco con tanto di catena (ma ne esiste anche una versione bianca), ora con una spessa lingua di metallo, ora sempre di pelle vitello ma che, questa volta, imita il prezioso ed inarrivabile coccodrillo. I prezzi variano a seconda ovviamente dei modelli. Si passa dai 525 euro per la scarpa da ginnastica effetto coccodrillo ai 595 per il modello con lingua in metallo per sfiorare poi i 900 per la scarpa rossa/bianca con catena.

Dulcis in fundo prima di chiudere il post non possiamo non citare almeno en passant linfradito in gomma, ma arricchita udite udite di catena con lussuosa finitura argento. Il prezzo? Non proprio modico: 250 euro.

Sfogliando le proposte dei grandi marchi di scarpe da uomo per l estate 2015 non potevamo non soffermarci su un brand importante e prestigioso come Corvari. Una tradizione che affonda le sue radici ben prima del 1968, anno della sua fondazione. In quel primo laboratorio aperto a Montegranaro sono infatti confluiti anni, ma potremmo dire anche secoli, di operosità e sapienza artigianale. Una bravura che ha attraversato i decenni per arrivare dunque intatta ai nostri giorni, a questa nuova collezione per la prossima primavera estate.

Un campionario quello di Corvari indubbiamente vasto dove ancora una volta le forme più classiche della calzatura da uomo subiscono una serie attenta e meticolosissima di lavaggi, invecchiamenti e distorsioni. Una qualità a tutto tondo che ingloba materiali di prima scelta ed una destrezza manuale certo non comune.

Sotto i nostri occhi e calzati (almeno idealmente) dai nostri piedi sfilano scarpe di svariata foggia, dal modello derby in pelle a quello interamente scamosciato, dalla scarpa da ginnastica in pelle di capra rigorosamente dipinta a mano (i colori variano qui dal blu al giallo al verde) al mocassino di pelle intrecciata.

Il listino prezzi, per toccare un argomento di questi tempi sicuramente importante per diversi portafogli, è moderatamente alto, si passa infatti dai 239 euro per le scarpe da tennis di pelle intrecciata ai 350 del modello stringato con vintage finishing. Non dimentichiamo però che ci troviamo di fronte ad una collezione di scarpe di indubbia qualità.

Impossibile (o quasi) contemplare ormai una primavera estate 2015 senza le scarpe firmate HM. Il gigante della moda low cost da tempo infatti si occupa anche di calzature e volendolo ad ogni cambio di stagione ci veste da capo a piedi. Per il lancio della sua ultima collezione, il brand scommette su uno dei nomi (e volti) più scintillanti della modelling scene odierna: l impareggiabile e sempre più inarrivabile Sean OPry.

L aitante americano dagli occhi azzurro pervinca sfila con ai piedi tutta una serie di scarpe che sembrano pressoché perfette per affrontare la nuova stagione calda secondo gli umori nostri e naturalmente della moda e del suo (a volte temibilissimo) dernier cri.

Si parte dalla cosiddetta calzatura all inglese di pelle, accuratamente bucherellata e dalla linea classica per transitare prima di toccare altri modelli tradizionali e formali come le derby per le comodissime scarpe da vela ed ovviamente come non indossarle quelle da ginnastica.

Il top model ci fa vedere, bonus certo non da sottovalutare, come portarle. Eccolo prima irresistibilmente inguainato in un vestito a giacca calzare ai piedi un paio di stringate brogue, poi cambiando con decisione look e stile sfoderare invece jeans sdruciti, maglietta da marinaio mille righe e naturalmente scarpe da vela che HM propone di diversi colori dal rosso al blu al beige. A questo punto, visi anche i prezzi indubbiamente modici e tentatori, ci sembra che manchi soltanto l imbarazzo della scelta.

Un nome importante ed a tutto tondo come Giorgio Armani non può essere assente in un post dove si parla di scarpe. Il genio felice ed elegante dello stilista di Piacenza non può certo permettersi di tralasciare un settore importante come quello della calzatura. La scarpa, è risaputo, è uno degli accessori principe del guardaroba maschile (anche se il termine non è forse appropriatissimo).

Affidandoci a re Giorgio sappiamo fin da subito di fare la cosa giusta, soprattutto se puntiamo su eleganza sobria e poco importa che sia formale o sportiva. Per la primavera estate 2015, Giorgio Armani ha disegnato infatti una collezione impeccabile di stringate, variate nellaspetto. L occhio può spaziare dalla Francesina bordeaux in pelle di vitello (ma ne esiste anche un modello marrone ton sur ton e creato con pelli diverse che includono sia il vitello che la capra) al Derby di vitello effetto velluto, passando poi per la versione Oxford che viene questanno offerta in pelle spazzolata.

Per gli uomini più casual predente nota esiste il modello derby blu con suola a contrasto oppure quello bicolore per un tocco leggermente più vistoso. All appello non mancano neppure i tanto celebrati mocassini. Armani, mai a corto di idee, ne propone diversi , dalla scarpa driver in vitello stampato coccodrillo al modello Parma. Se poi volete qualcosa di ancora più sportivo non disperatevi Giorgio Armani ha creato anche tutta una serie di scarpe da ginnastica a cui è impossibile dire di no.

Una estate che si rispetti quando si parla ovviamente di calzature non può non mettere ai piedi almeno per un istante, giusto per decidere se vanno oppure no, se rispondono in qualche maniera alle nostre esigenze, le scarpe di Nero Giardini. Un nome che è ormai una costante durante la bella e la brutta stagione e che mette sul piatto (si fa per dire) calzature che sicuramente tengono il passo con la modernità, i suoi bisogni ed anche le sue inevitabili bizze. Le mode, si sa, vanno e vengono ma in un modo o in un altro bisogna pur accoglierle, farle, quando è il caso, nostre.

Per la prossima primavera estate, il brand ha modulato una gamma articolata di calzature. Tre i modelli principe di tutto il nuovo range: la scarpa da ginnastica ( o sneaker che dir si voglia), la più classica e virile stringata ed infine il morbido e sempre un poco sbarazzino mocassino.

Quando si parla di Gucci, uno dei nomi che hanno reso celebre il made in Italy in ogni dove del mondo, inevitabilmente nasce in noi un sentimento quasi reverenziale. Unattenzione particolare che ci fa scattare, per usare un termine militare, sullattenti. Emblema del lusso, il marchio, dopo tante vicissitudini che non hanno escluso drammi a tinte fosche, continua a veleggiare alto sul mare del glamour. Un dato di fatto corroborato anche dalla sua esclusiva collezione di scarpe per la primavera estate 2015. Una collezione che ci appare particolarmente mossa ed articolata. Veloce e disinvolta.
ugg handbag Scarpe uomo