mocassino ugg Second Life

outlet ugg australia Second Life

Ho un passato da Come quasi tutta la popolazione nerd di sesso maschile, che negli anni era adolescente, passavo gran parte della giornata postscolastica con Space Invaders, Asteroid, PacMan, e tutti quei videogames bidimensionali entrati nel vocabolario con il termine io amavo particolarmente il semisconosciuto Pooyan (per la cronaca).

Un pò perchè ha dei numeri spaventosi (circa 60.000 utenti 1 anno fa, 1 milione di utenti lo scorso 18 ottobre, quasi 1,7 milioni oggi): qualcosa di interessante deve pur esserci, per avere un tasso di crescita simile!.

Un pò perchè, in Second Life, girano soldi veri (e parecchi): tu guadagni Dollars (la valuta locale), e la cambi in dollari americani (secondo questo tasso di conversione).

E quando ci sono di mezzo i soldi, si muovono le aziende, come Reuters, che ha la sua filiale virtuale all di questo mondo sintetico.

O Sun, che in occasione del suo in Second Life ha tenuto pure una conferenza stampa (ovviamente O Reebok, che ha aperto un negozio di scarpe

che è stato preso d dalla Second Life Liberation Army, con tanto di video che immortala l E ovviamente c il caso eclatante di chi riesce ad arricchirsi a tal punto da finire sulla copertina di Business Week:

Anshe Chung, che ha fatto la sua fortuna vendendo case di pixel, il primo maggio festeggiava i suoi 250.000 dollari, e in questi giorni pare abbia quadruplicato la cifra: 1 milione di dollari in 2 anni e mezzo, partendo da un investimento di 9,95.

Devo stare lontano da Second Life, è meglio

Icelord 1 dicembre 2006

E da un po che ci sto girando intorno. Da ex wowdipendente ho paura ad avvicinarmi ma il fenomeno mi icuriosisce fuori maniera. Ho già creato l ma non ho ancora avuto il coraggio di scaricare ed installare il client.

Prima o poi lo faccio, magari approfitto delle vacanze di Natale.

Cmq il fenomeno è singolare e davvero è un nuovo mondo da scoprire e nel quale fare affari ed avere rapporti.

Vedrò di avvicinarmi come e non come utente, magari salvo un po di soldi e mangari ne entrano anche

CHI SONO Mi chiamo Davide Pozzi, online sono da sempre conosciuto col soprannome di “Tagliaerbe”. Lavoro e vivo grazie a Internet dal lontano 1995.

Attualmente mi interesso e mi occupo di Web Marketing, con un occhio particolare al posizionamento su Google: in pratica sono un Consulente SEO.

Il mio obiettivo è quello di dare valore e aumentare le conversioni (in poche parole, il fatturato) di tutti i miei clienti e partner, eticamente.

DI COSA PARLO Sul TagliaBlog parlo principalmente di Web Marketing e di tutti i temi che girano attorno a tale disciplina.

Qui troverai un sacco di contenuti su SEO (ovvero posizionamento sui motori di ricerca), Social Media Marketing, Advertising (campagne pubblicitarie e affiliazioni) ed Editoria Online.
mocassino ugg Second Life