ugg schuhe controlli a tappeto in tutta la provincia

foto ugg controlli a tappeto in tutta la provincia

LECCE Mentre il rischio neve legato a Burian, il vento freddo proveniente dalla Siberia, ha risparmiato il Salento, nel weekend appena trascorso un altro tipo di bufera si è registrata tra Lecce e provincia, che però non ha nulla a che fare con gli eventi meteorologici.

Si tratta dell’effetto dell’operazione “Blizzard” (bufera in inglese, per l’appunto) realizzata negli ultimi giorni dai carabinieri del comando provinciale di Lecce e delle singole compagnie dislocate nei vari territori della provincia, che hanno presidiato centri storici e le principali arterie stradali per realizzare controlli a tappeto e a largo raggio con l’ausilio di cani antidroga e pattuglie del Norm.

Il bilancio finale vede la realizzazione di 4 arresti, 40 denunce a piede libero, 40 persone segnalate alla prefettura, 13 patenti ritirate e sequestri di vari quantitativi di droga, armi da taglio e munizioni. In totale sono state 1240 le persone, di cui 225 stranieri,
ugg schuhe controlli a tappeto in tutta la provincia
e 535 i mezzi, tra auto e moto, sottoposti a controllo grazie all’impiego di 200 militari, 80 automezzi e due unità cinofile.

Nel capoluogo salentino e nel resto del territorio di competenza dei carabinieri del comando provinciale di Lecce, otto persone sono finite nei guai per aver alzato il gomito. Sei sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza, poiché sorprese al volante con un tasso alcolemico superiore al livello consentito da un minimo di 0.98 g/l ad un massimo di 2.13 g/l. Altre due persone sono state multate e hanno subito il ritiro della patente perché il tasso alcolemico rilevato era di 0.80 g/l.

In nove, invece, sono stati segnalati alla prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti perché al momento del controllo sono stati trovati in possesso di modiche quantità di droga, in particolare, hashish, marijuana e cocaina, che sono state poste sotto sequestro.
ugg schuhe controlli a tappeto in tutta la provincia

ugg on line Contrafatto e Lucchetta sbarcano a Gela

ugg autralia Contrafatto e Lucchetta sbarcano a Gela

Il tour italiano CampioniDiVita arriva in Sicilia, a Gela. L’evento, al suo secondo appuntamento dopo Ravenna, è stato ideato per sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia ai valori educativi di integrazione, aggregazione, passione e rispetto delle regole legati allo sport.

Oney Tapia e Monica Contrafatto, insieme all’ex pallavolista di caratura mondiale Andrea Lucchetta nel ruolo di moderatore, hanno incontrato al Teatro Eschilo duecento ragazzi della città siciliana per raccontare la loro storia di atleti di successo e di ambasciatori dello sport paralimpico a livello nazionale ed internazionale.

L’iniziativa, che si sviluppa in tre tappe (l’ultima a Livorno il 25 gennaio), è sostenuta congiuntamente da FISPES ed ENI, partner del Comitato Italiano Paralimpico, in collaborazione con AP Communication.

Monica Contrafatto si presenta davanti al pubblico di casa. La sprinter 36enne, nata e cresciuta a Gela, rivela le aspirazioni che l’hanno portata a vestire la divisa dell’Esercito, ad andare in missione di pace per poi rinascere attraverso l’Atletica paralimpica dopo l’amputazione della gamba: “Sono patriottica, porto sempre con me due bandiere dell’Italia. A 15 anni, mentre tutti i miei coetanei volevano diventare cantanti o medici, io volevo fare la poliziotta e difendere le persone buone. Nella prima missione in Afganistan distribuivamo coperte e beni di prima necessità, ed i bimbi, che camminavano senza scarpe, ti riempivano di riconoscenza e voglia di vivere. Essere un militare per me è stato il coronamento di un sogno. Con la prima convocazione ai Mondiali paralimpici è arrivata la felicità”.

Nella sua breve carriera da sportiva, Contrafatto ha già collezionato tre medaglie internazionali nei 100 metri categoria amputati T42: due bronzi agli Europei di Grosseto e ai Giochi Paralimpici di Rio 2016,
ugg on line Contrafatto e Lucchetta sbarcano a Gela
mentre l’anno scorso ottiene il secondo gradino del podio mondiale di Londra.

Per lei si parla di sogno realizzato: “Se ci credi con la forza di volontà, le cose accadono. La medaglia di Rio me la sono sudata con ore di fatiche al campo. Prima, da normodotata, guardavo i disabili con occhio pietoso, dopo ho capito che non c’è differenza tra essere un atleta paralimpico o olimpico perché siamo tutti atleti in modo indistinto. La disabilità è nella testa della gente. Le persone si connotano non per il corpo che hanno, ma per il loro cuore”.

Oney Tapia invece ha sempre avuto un talento sportivo innato, avendo praticato la boxe ed il baseball a Cuba dove è cresciuto, e poi in Italia dove si è trasferito nel 2003: “Prima non avevo mai sognato di arrivare alle Olimpiadi o di gareggiare in un torneo internazionale. Questa nuova vita da non vedente mi ha permesso di affrontare i miei giorni in modo diverso, aprendomi ad una nuova dimensione”.

Dopo l’incidente del 2011 in cui ha perso la vista, lo sport è stata la rinascita che lo ha portato all’oro europeo e all’argento di Rio nel lancio del disco: “Mi sono rimboccato le maniche e ho trovato la forza di rialzarmi. Siamo noi stessi a doverci tirare su e a crearci il nostro motore: quando agiamo, l’energia cambia. Bisogna sempre cercare qualcosa per stare bene e poi puntare ad un traguardo. Dopo gli Europei, sono stato ambizioso e mi volevo fare un regalo a livello sportivo ma ho capito che, per realizzarlo, dovevo aumentare l’impegno e fare un salto di qualità. Con il disco voglio fare ancora tante cose belle, abbiamo un rapporto meraviglioso”.

Andrea Lucchetta chiude l’incontro così: “Lo sport è una filosofia di vita ed è importante per rimettersi in pista, donare se stessi e provare a cercare il sogno”.

Il messaggio più grande che gli atleti hanno lasciato agli studenti di Gela è stato quello di credere in se stessi perché, solo avendo fiducia, si raggiungono traguardi e sogni, proprio come hanno fatto Oney e Monica: “Coraggio, sacrificio, voglia di impegnarsi, pensare positivo: basta poco per essere campioni di vita e di noi stessi”.
ugg on line Contrafatto e Lucchetta sbarcano a Gela

ugg footwear Contrade dell’Etna

ugg sale Contrade dell’Etna

Il focus infatti, sulla vendemmia precedente salvo poi portare altri vini per un miglior confronto e, confermato da numerosi protagonisti, stata un bellissima. Quasi perfetta. Il tratto della SS120 che va da Lingaglossa a Randazzo la Fifth Avenue del look enologico siciliano, e se guardi in alto tra Solicchiata e Montelaguardia ti senti come tra la 34esima e la 59 ti vien voglia di fare shopping.

E la ricchezza e il fascino dei luoghi ancora non irrimediabilmente sfigurati dalla politica, la mutevolezza del paesaggio, la profonda parcellizzazione delle emozioni che si riescono a provare, la vitalit e l di coloro che vivono questo territorio che da 3.200 metri si tuffa improvvisamente nel mare. E ancora, i pali di castagno,
ugg footwear Contrade dell'Etna
gli asini tra i filari, l dei gesti, le vigne nel bosco a 1.200 metri, il rosato nel pozzo a prendere fresco, le sparacogne di San Giorgio, la pizza di Sandro, la fumante SPA del design boutique hotel, il morbido green con vista vulcano, il burroso filetto (grazie Giovanni,
ugg footwear Contrade dell'Etna
mi scialai davvero!) al pepe e funghi freschi, un albero di vite di 200 anni. S esistono pochi luoghi capaci di provocare brividi di pura soddisfazione.

Benanti Doc Etna Rosso, Serra della Contessa 2011

Splendida la vigna ai piedi del Monte Serra. Dopo quattro anni un vino fresco e giovanissimo, snello, con sfumature di more selvatiche, pesca, legno nobile.

Bentivegna Doc Etna Rosso 2013

Un rosso gi maturo e bilanciato in ogni sua parte. Bella la nota sapida. Chiude netto. Di pronta beva.

Calcagno Doc Etna Rosso Arcuria 2014

Naso timido, ma fine e composto. In bocca ruvido con tannini bizzosi.

Calcagno Feudo di Mezzo 2011

Naso articolato,
ugg footwear Contrade dell'Etna
complesso. Si arricchisce di riconoscimenti vegetali, pepe e cuoio, al palato i tannini sono morbidi ma vigorosi.

Calcagno Feudo di Mezzo 2014

Giovanissimo, un di fiori e di frutta. Troppo presto.

Cantine Patria Doc Etna Rosso 2012

Naso intenso e simpaticamente esibizionista, in bocca dominano tannini robusti e volitivi.

Cantine Patria Doc Etna Rosso Riserva 2010

una Riserva che ha bisogno di tempo, pazienza, attenzione, ma ne apprezzerete l intrigante.

Ciro Biondi Doc Etna Rosso, San Nicol 2013

Dalla vigna San Nicol presso Trecastagni,
ugg footwear Contrade dell'Etna
prodotto in sole 1.300 bottiglie. Gradevole e gentile, un vino che piacer a coloro che amano nel bicchiere il terroir senza per questo optare per la concentrazione.

ugg firenze Consiglio acquisto stivali touring COMPRATI

ugg bags Consiglio acquisto stivali touring COMPRATI

Ottimi quelli consigliati dal Gatto. Io uso i Dainese Fulcrum Goretex e mi sono trovato benissimo anche sotto il diluvio. Mi raccomando di provarli (attenzione agli acquisti online perch la calzata va provata altrimenti una tortura passarci una giornata.). Valuta anche se ci vuoi mettere un paio di calze pesanti per l’uso invernale. Valuta poi anche due particolari che a volte passano in secondo piano: la forma diversa se ci metti i pantaloni dentro o fuori (pi o meno svasati) alcuni hanno l’allacciatura interna altri esterna: valuta quale ti da meno fastidio. Pelle e Cordura,
ugg firenze Consiglio acquisto stivali touring COMPRATI
Goretex,
ugg firenze Consiglio acquisto stivali touring COMPRATI
omologati. Li ho gi tenuti circa 4 ore e sono veramente comodi,
ugg firenze Consiglio acquisto stivali touring COMPRATI
non caldi si cammina bene. Grazie a tutti Massimo

Belli. Vedo che sono da tenere sotto ai pantaloni. Accertati che la posizione da seduto non sia troppo a ginocchia flesse e che l’antipioggia non salga troppo: non sono alti e non c’ niente di peggio del freddo (e dell’acqua) che ti spifferano nello spazio tra stivali e pantaloni. Grazie per aver condiviso.

NOTA DEL MODERATORE: L’argomento simile, ma questo un post su un prodotto specifico (per di pi correttamente concluso): apri un altro thread e riapriamo la discussione (se merita). Meglio non agganciarsi ad altri thread pubblicati per renderli pi identificabili e fruibili anche a distanza di tempo. Grazie.

ugg alti Conosci i suoi piedini

ugg boots clearance Conosci i suoi piedini

Si chiama persistente allineamento fetale degli arti inferiori e significa che il piccolo posiziona le sue estremità come quando era ancora nella pancia della mamma. Riguarda il 90% dei bambini e può antenersi anche fino ai 9 anni. I piedi e gli arti inferiori dei bambini non sono una riproduzione su scala ridotta di quelli degli adulti. Sembrano arcuati ma, in realtà, sono normali e basta che mamma e papà li stimolino con il solletico per rendersene conto: il piedino tenderà a “raddrizzarsi”.

Col tempo le estremità diventano sempre più mobili. La caviglia e le dita dei piedi acquisiscono una sempre maggior scioltezza. Solo se questa evoluzione non avviene ed i piedini appaiono rigidi, con un importante ripiegamento all’interno, il pediatra potrà consigliare una visita dall’ortopedico.

Lo sviluppo dei piedini inizia già durante l’età fetale. Quando il piccolo è ancora nel pancione, le estremità vanno infatti incontro a fasi di crescita alterne, che riguardano la parte interna o esterna del piede, a seconda dei diversi momenti dello sviluppo, e mantengono questa alternanza anche alla nascita e negli anni a venire. pertanto normale che un bambino di 3 o 4 anni abbia i piedini dritti che, durante il passo,
ugg alti Conosci i suoi piedini
sono rivolti all’interno, il calcagno sporgente all’infuori e l’arcata plantare abbassata. Dai 4 o 5 anni in poi i piedini tendono a crescere nella parte esterna. Una conformazione stabile, simile a quella di un adulto normale, si raggiunge verso i 12 14 anni.

Quando il piccolo non cammina ancora, i suoi piedini possono essere lasciati liberi. L’importante è che non siano contenuti in scarpe rigide. Quando invece comincia a “sgambettare”, quindi da 1 a 5 anni, i piedini devono essere calzati da scarpe non rigide ma con una buona suola, che “supporti” la spinta a compiere il passo.

L’inizio della deambulazione merita attenzione, perché è sempre un momento importante per il bambino e per lo sviluppo dei suoi arti inferiori. Alcuni piccoli cominciano a muovere i primi passi con le gambe larghe, altri irrigidendo le estremità,
ugg alti Conosci i suoi piedini
altri ancora in punta di piedi. Tutti questi abbozzi di camminata sono fisiologici. Ogni tipologia di spostamento, anche apparentemente bizzarra, può durare 6 8 mesi e non oltre. Solo se il piccolo insiste a mantenere la stessa impostazione dei suoi primi passi oltre questo periodo, a non appoggiare mai il tallone quando è a riposo e a muoversi in modo scoordinato, è bene che il pediatra prescriva una visita dall’ortopedico.

Se inciampa spesso, il pediatra può raccomandare scarpe un po’ più dritte, le cosiddette “ambidestre”, che facilitano la rotazione esterna delle estremità, mentre, se ha il calcagno valgo,
ugg alti Conosci i suoi piedini
cioè orientato all’infuori, e un abbassamento importante dell’arcata del piede, lo specialista può prescrivere un plantare che supporta e aiuta a dare al piede una forma corretta, ma che non cura il piede piatto: permette piuttosto uno sviluppo fisiologico delle ossa e delle articolazioni ancora malleabili del piede del bambino.

I bambini imparano comunque a camminare da soli: non ci sono particolari accorgimenti da adottare per insegnare loro i primi passi. L’apprendimento della deambulazione è del tutto soggettivo. Ci sono piccoli che imparano molto presto, e a 11 mesi muovono già i primi passi, e altri che impiegano più tempo. comunque normale che un bimbo non cammini anche fino ai 18 mesi.

Il giornale di riferimento per i neo genitori anche online. I migliori esperti, il focus

sull’attualità e tutte le risposte ai dubbi più frequenti di mamme e papà. Dall’allattamento allo

svezzamento, dalle tappe di crescita alla nanna, dai vaccini al ritorno al lavoro: tutto ci che

serve sapere per vivere al meglio, in sicurezza e con serenit la vita di ogni giorno con il tuo

beb Grande spazio viene dedicato alle eccellenze ospedaliere,
ugg alti Conosci i suoi piedini
sia nell’ambito maternit che pediatria, e ai loro protagonisti. Ogni mese, attraverso reportage multimediali scopriremo servizi,

ugg boots shop congelata l’istanza bis di patteggiamento

ugg originali australia congelata l’istanza bis di patteggiamento

Lodi, 29 novembre 2016 Terza udienza, ieri, in Tribunale a Lodi per il processo all’ex sindaco Simone Uggetti accusato di turbativa d’asta insieme all’avvocato Cristiano Marini, all’ex presidente della Wasken Boys, Luigi Pasquini, e al dirigente comunale Giuseppe Demuro, unico degli imputati che ancora è stato assente in aula. L’udienza è durata circa quattro ore e ha visto la presentazione di alcune istanze preliminari degli avvocati difensori che hanno richiesto al giudice Lorenza Pasquinelli di escludere dal processo la parte civile rappresentata da un attivista del Movimento 5 stelle di Lodi, Massimo Casiraghi, che nell’udienza del 13 settembre era stato accolto dal Tribunale come parte lesa al posto del Comune che invece ha deciso invece di non costituirsi contro l’ex sindaco.

“Illegittima”, secondo gli avvocati degli imputati, la posizione ricoperta da Casiraghi, soprattutto dopo l’atto firmato dal commissario straordinario Mariano Savastano che, qualche settimana fa, aveva annunciato la volontà dell’ente di voler aspettare almeno la sentenza di primo grado prima di chiedere i danni. La richiesta è stata respinta dal giudice che ha definito l’atto “senza valore processuale”. Bocciata, per la seconda volta dopo il 23 giugno,
ugg boots shop congelata l'istanza bis di patteggiamento
dal pm Laura Siani, l’istanza di patteggiamento presentata dall’avvocato Pietro Gabriele Roveda, che difende Uggetti, a 6 mesi di reclusione (pena sospesa) e 200 euro di multa. La richiesta è stata comunque accolta dal Tribunale che potrà valutarla solo alla fine del dibattimento in aula. Risolte le questioni preliminari e stilato il calendario delle udienze, il processo dello scandalo piscine può finalmente entrare nel vivo.

Nella lista dei testi del pm Laura Siani ci sono 17 nomi, molti dei quali in comune con quelli presentati dalle difese. Si partirà il 25 gennaio con la deposizione di Caterina Uggè, la funzionaria del Comune che l’8 marzo ha denunciato l’allora sindaco Simone Uggetti alla Procura per aver subito delle pressioni nella preparazione del bando per la gestione delle piscine Belgiardino e di via Ferrabini, poi si procederà con gli uomini della Guardia di finanza e dei due impiegati del Broletto che hanno formattato gli hard disk su richiesta dell’ex primo cittadino. In aula, lo stesso giorno, saranno chiamati a testimoniare anche il comandante della Polizia locale, Angelo Di Legge, i dirigenti comunali Giovanni Ligi, Fabrizio Agostinis e il segretario generale Silvio Masullo. Oltre a quella del 25 gennaio, il giudice Pasquinelli ha fissato udienza per le date del 22 febbraio, 5 aprile, 24 maggio e 19 luglio. Con questi ritmi la sentenza di primo grado potrebbe arrivare già entro la fine del 2017.
ugg boots shop congelata l'istanza bis di patteggiamento

ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho

modelli ugg Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho

Studenti, architetti, designer, aziende e professionisti del settore sono chiamati a pensare ad una chiara proposta di organizzazione dello store e l’allestimento degli spazi grazie alla progettazione di una serie completa di arredi e dei componenti.Le soluzioni presentate dovranno quindi rispondere a criteri di esteticità,
ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho
funzionalità e originalità per le attività commerciali del temporary store.E’ richiesta la progettazione di tutti gli elementi di una serie completa d’arredo per negozi. Gli oggetti da progettare sono: un banco cassa (cash desk) con sgabello; un pouf e un poggiapiedi; una lampada da soffitto; un appenderia da parete a ripiani regolabili,
ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho
sia per vestiti che abiti e scarpe; un banco vendita con inclusi cassettiere e vetrina, sia per vestiti che accessori e gioielli.I cinque elementi di arredo dovranno essere creativi, originali e dai materiali pregiati e/o innovativi ed essere tutti utilizzati per una proposta completa di allestimento del temporary store.E’ richiesta pertanto sia la progettazione degli elementi che l’inserimento degli stessi all’interno dello spazio del temporary store,
ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho
nella sua totalità, simulando la loro combinazione in un ambiente completo e pensando vari allestimenti, l’illuminazione degli spazi, l’immagine commerciale del negozio dall’ingresso sul fronte strada.Gli obiettivi principali sono progettare tutti i cinque oggetti e dare una visione di allestimento completo dello store.La partecipazione al concorso è aperta a tutti i cittadini maggiorenni sia di nazionalità europea che extraeuropea e potranno partecipare singolarmente o in gruppo. Coop.;
ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho
Antonella Caponnetto, architetto e designer di AIstudio; Nayra Iglesias, architetto e designer InOutStudio;
ugg amberlee Concorso internazionale di design per la progettazione di un temporary store a Soho
Saranno complessivamente selezionati 3 vincitori. Il montepremi complessivo è di 10.000 (Euro diecimila/00) al lordo di eventuali trattenute che verrà suddiviso come segue:1 classificato: Euro 5.0002 classificato: Euro 3.0003 classificato: Euro 2.000Sono inoltre previste dieci menzioni d’onore. I modelli 3d dei progetti vincitori verranno stampati in 3d ed esposti in mostra.

ebay ugg boots conclusions of Rome security conference

jimmy choo ugg boots conclusions of Rome security conference

1. Libya and International partners met in Rome on 6th March 2014 in order to reaffirm strong international support for a unified and sovereign Libya as it seeks to build a modern and effective state in the face of significant challenges to the democratic transition, in the line of the Paris Conference of 12th February 2013. Participants included a wide Libyan Delegation and representatives of Algeria, Bulgaria, Canada, Chad, China, Denmark, Egypt, Finland, France, Germany, Greece, Italy, Japan, Jordan, Mali, Malta, Mauritania, Morocco, Niger, Norway, Qatar, Portugal, Russia, Slovenia, South Korea, Spain, Sudan, Switzerland, Sweden, The Netherlands, Tunisia, Turkey, the United Arab Emirates, the United Kingdom, the United States of America, the African Union, the Arab Maghreb Union, the European Union, the Gulf Cooperation Council, the League of Arab States, the North Atlantic Treaty Organization, and the United Nations.

Mogherini, Kerry e Lavrov alla Conferenza internazionale sulla Libia. Le foto

2. The Conference focused on the Libyan Delegation’s commitment, on an urgent basis, to establish the political conditions necessary to achieve a democratic transition to an effective state, as well as to provide security, services and good governance to all citizens based on the rule of law. To that end, the State of Libya and International partners undertook mutual commitments for action, which are detailed in the annexed Security, Justice and Rule of Law, and Governance Compacts.

3. Libya and International partners agreed on the urgent need for Libyans to forge broad consensus on management of the transitional period to ensure an orderly handover of power to a new elected body and contribute to stabilizing the current situation in Libya and in doing so to uphold the democratic process and refrain from using violence in the political process.

4. International partners underscored the pivotal role of the national dialogue, and Libya commitment to increase its engagement. Participants underscored the crucial contribution of the United Nations Support Mission in Libya (UNSMIL) to the consolidation of an inclusive national dialogue and the support for such a process from all relevant Libyan stakeholders and recognized the importance of UNSMIL’s continued engagement in that work.

5. Recognizing the critical role played by women in Libya’s revolutionary transition, Libya and international partners stressed the importance of full participation of women in Libya’s national decision making process and in the establishment of national institutions at all levels.

6. Participants welcomed the February 2014 elections for the Constitutional Drafting Assembly, which demonstrated Libya’s continued commitment to the democratic principles and fundamental freedoms for which the Libyan people sacrificed so much during the 2011 revolution. They called for the constitutional drafting process to involve all political forces and components of Libyan society. Recognizing the United Nations Security Council (UNSC) mandated role of UNSMIL in this regard, international partners reiterated their commitment to provide technical assistance to that work.

7. Participants took note of the steps undertaken to ensure constructive cooperation between all Libyan institutions in order to pursue national priorities and respond to the most urgent needs of the Libyan people.

8. Participants stressed the urgent need to resolve ongoing disruptions of energy and oil exports. While noting the important role of national dialogue and constitutional processes in addressing questions related to the future structure of the new modern Libya including resources distribution, Participants underscored the need for tangible steps in the interim to improve central and local governments’ capacity, particularly in the provision of essential services to all Libyans,, with a vew to ensuring security and maintaining popular support for the democratic transition. The Libyan Delegation committed to establish more effective and transparent governance procedures, in particular in budgetary and spending sectors, also in view of ensuring a larger capacity to absorb assistance offered by international partners. In return, international partners pledged technical assistance to foster improved governance capacity at all levels, enshrined in the Governance Compact.

9. The Libyan Delegation referred to actions already taken in the priority areas of the security sector identified at the Paris Conference and G8 Summit including training, SSR (security sector reform), DDR (disarmament, demobilization and reintegration), arms and ammunition control, and border security. The Libyan Delegation pledged to implement a renewed and more focused program of reforms, with a clear attribution of responsibilities and clearly phased deliverables, designed also to integrate new elements including former revolutionaries in the security sector. A number of new initiatives in the security sector were announced by international partners (details to be found in the Security Compact in the Annex). International partners also reviewed and updated commitments in the need for a swift implementation of these programs in training and equipment for the security forces and specifically the GPF (General Purpose Force), Special Forces and Police.

10. Participants also encouraged an inclusive national approach to DDR, based on a clear political agreement, and underscored the need for concrete measures to control arms and ammunition stockpiles and welcomed the Libyan Government’s announcement that is setting up an Inter Ministerial Committee with the Libyan Ministry of Defense acting as lead Ministry, to address the issue of arms and ammunition control urgently, at the strategic level. Participants agreed that the UN should continue to support proper management, storage and effective disposal of unsecured arms and related material by the national security forces. They commended the work done so far by the International community and they welcomed the launch of new initiatives in that regard.

11. Participants also reiterated the urgent priority for Libya to secure its borders, including through the implementation of the recommendations of the Tripoli Action Plan of 2012 to which Libya and its neighbors signed up. They also welcomed in this regard the commitments of the Rabat conference of November 2013,as reflected in the Rabat Declaration, including the creation of a permanent Secretariat and of a regional training center for border security officers. Enhancing the security of Libya’s land, sea and air borders, is vital to improve regional security.

12. In this framework particular attention was dedicated to the growing terrorist threat in the region. Continued international partnership in countering terrorist threats and strengthening state capacity is essential to ensuring regional and global stability. Participants welcomed in this respect the efforts of the African Union and the Nouakchott Process to support cooperation with Libya’s neighbors in all fields, especially in common border security.

13. Participants expressed their concern about the ongoing violence in eastern Libya, particularly on the systematic campaign of killing and assassination in Benghazi and its environs.

14. Participants emphasized the need for full respect for human rights in Libya. They addressed in particular the continued challenges in establishing the rule of law throughout the country. They called for the implementation of the enacted Law on torture, enforced disappearances and discrimination. They stressed the importance of Transitional Justice Law, recently adopted, as the basis of a national reconciliation process based on dialogue, inclusiveness, justice and accountability. They also welcomed the Libyan Government’s decision to recognize victims of sexual violence as victims of war and allow for reparations, healing and legal support. International partners stand ready to provide any possible support in the rule of law sector, coordinated through UNSMIL.

15. Emphasizing the lead role of UNSMIL in coordinating the international assistance, participants agreed on the need to assess all capacity and institutional building, training, equipment and procurement needs and activities on a regular basis in cooperation with the international partners. Participants agreed to establish an international partnership for Libya to monitor progress in the implementation of the Compacts.

16. Participants welcome the prospect for the next Ministerial meeting to be convened in Turkey.

Mogherini, Kerry e Lavrov alla Conferenza internazionale sulla Libia. Le foto

More from my sitePrivacy, che cosa cambierà con l Europa Stati UnitiObama, Kobler e Renzi. Tutte le ultime novità sulla LibiaGiulio Regeni: idee, articoli e paurePerché il piano anti Brexit di Cameron è una vittoria per LondraCosa pensava Giulio Regeni dell di Al SisiEcco gli effetti della primavera araba in Tunisia

Analisi, commenti e scenariFormiche è un progetto culturale ed editoriale fondato da Paolo Messa nel 2004 ed animato da un gruppo di trentenni con passione civile e curiosità per tutto ciò che è politica, economia, geografia,
ebay ugg boots conclusions of Rome security conference
ambiente e cultura.

ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia

compra ugg online Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia

Trenitalia e Summer Jamboree di Senigallia, un connubio nato quest che punta a fare del treno il vettore privilegiato per partecipare a tutti gli eventi in cartellone.

Sono previsti treni straordinari per tutta la durata del festival, in programma dal 29 luglio al 6 agosto.

I convogli faciliteranno il deflusso notturno da Senigallia verso Ancona, Rimini e San Benedetto del Tronto. Ed effettueranno tutte le fermate intermedie,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
per permettere ai partecipanti un ritorno facile e sicuro.

I biglietti per i treni straordinari istituiti in collaborazione con Regione Marche, committente e programmatrice dei servizi ferroviari regionali saranno acquistabili da marted 25 luglio su tutti i canali di vendita Trenitalia.

Dal 26 luglio al 6 agosto, quindi gonne a ruota, ciuffi,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
feste swing, scarpe bicolore, scintillanti auto d moda glamour, spensieratezza,
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
allegria, ballo in stile e atmosfere polinesiane in spiaggia, conquisteranno Senigallia.

Novit appetitose che si aggiungono ai must del Festival: il Burlesque show (il 4 agosto al teatro La Fenice), l Party sulla spiaggia (2 agosto),
ugg bailey button boots Con Trenitalia al Summer Jamboree di Senigallia
il Rock and Roll Show con la Abbey Town 22 Pieces Big Band e ospiti, la Djs Parade (5 agosto) e il Dance Show (30 luglio).

stivali ugg prezzi scontati CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA

ugg boots clearance sale CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA

LE NEWSL 20 Novembre 2010Altre foto del sismaStavano scendendo sul sentiero estivo che da Corno Grande torna a Campo Imperatore, e forse ingannati dalla splendida giornata, lungo la diagonale che procede per la Sella del Brecciaio, hanno sottovalutato la neve, ma soprattutto le ripide lastre di ghiaccio che si formano sul versante Nord del Gran Sasso, il più impervio.

Nel 2014, in una giornata di novembre per molti aspetti simile a questa, il Passo del Cannone fu invece fatale per i due alpini pugliesi del Nono Reggimento. A loro infatti, sempre a causa del ghiaccio, un terribile volo di 400 metri non lasciò scampo.

“Hanno fatto bene a non azzardare una discesa da soli, ma un equipaggiamento adeguato in montagna è d’obbligo ammonisce Camillo Sanelli, il tecnico di elisoccorso del Cnsas che ha recuperato i tre con imbrago e verricello, giusto in tempo prima del tramonto Il buio, le temperature proibitive e un abbigliamento assolutamente inadatto potevano costargli la vita”.

ALTRI ARTICOLI CHE POSSONO INTERESSARTIGRAN SASSO: SCIVOLA PER 100 METRI SUL GHIACCIO, SOCCORSO CON L’ELICOTTEROGIOVANE MORI’ SUL GRAN SASSO, ASSOLTO L’AMICOGRAN SASSO: TROVATO MORTO ESCURSIONISTA TRAVOLTO DA VALANGAMONTAGNA: MORTO UNO DEI MILITARI DISPERSI SUL GRAN SASSOMORTA SUL GRAN SASSO LA GIOVANE TEDESCA DI 27 ANNIMALTEMPO: SUL GRAN SASSO DONNA MUORE TRAVOLTA DALL’ACQUACONTENUTI Questo BLOG, nato SENZA ALCUN SCOPO DI LUCRO a seguito del terremoto del 6 aprile 2009, a supporto della popolazione aquilana, e non solo, e a memoria delle vittime del sisma dell’Aquila, viene aggiornato senza alcuna periodicit e pertanto non da considerarsi una testata giornalistica o in ogni caso un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.3.2001.
stivali ugg prezzi scontati CON PANTALONCINI E SCARPE DA GINNASTICA