ugg classic short grey USA Iraniani per la globalizzazione e commercio con l’Europa

comprare ugg USA Iraniani per la globalizzazione e commercio con l’Europa

Teheran (AsiaNews) Il popolo iraniano favorevole in genere al processo di globalizzazione e lo sostiene, chiede riforme economiche interne al Paese e desidera migliorare i rapporti economici e commerciali con l quanto emerge da una inchiesta elaborata ad agosto, i cui discorso di Trump all finiranno per allontanare Bruxelles e Teheran.

Dalle risposte emerge un crescente ottimismo nell pubblica iraniana circa il futuro economico e sociale del Paese, grazie anche all delle sanzioni in seguito all sul nucleare. La dimostrazione arriva dal consenso diffuso intorno alla parola vista come crescente fra nazioni in beni, servizi e investimenti giudicata in termini positivi dal 62,5% degli intervistati.

Del resto il tema economico ha ricoperto un ruolo di primo piano in campagna elettorale, diventando oggetto di un aspro dibattito fra i candidati con scambi di accuse incrociate. E i dati diffusi nelle scorse settimane mostrano che la campagna di riforme avviata dal presidente moderato Hassan Rouhani, trionfatore alle elezioni del 19 maggio scorso che gli hanno assicurato un secondo mandato, sembrano garantire effetti positivi.

Gli iraniani mostrano entusiasmo per gli investimenti e i commerci avviati dalle compagnie straniere nel e con il Paese. Una grande maggioranza (84,6%) afferma che crescita di commercio o investimenti fra Iran e altre nazioni ha avuto effetti o in qualche modo positivi per la nazione. Il 51,1% convinto che essa abbia determinato una crescita nei posti di lavoro e, per il 40,4%, anche un aumento dei salari.

Per quanto concerne le compagnie straniere operative in Iran, per il 90% degli intervistati la loro presenza o abbastanza positiva E quando si parla di singoli Stati, la preferenza va a nazioni come la Germania (66,1%) o il Giappone (66,7%), anche se tutta l europea a essere vista con favore dagli interpellati.

Di contro, resta alta la diffidenza verso gli Stati Uniti e verso un partner storico e tradizionale della Repubblica islamica, la Cina: solo il 19,1% degli iraniani ritiene che un rafforzamento dei legami con Pechino potrebbe portare benefici. Inoltre, pur mantenendo una aperta diffidenza se non vera e propria ostilit verso l Usa il 49,9% degli intervistati vede con favore la presenza di aziende e compagnie statunitensi sul territorio.

Nel lungo periodo gli iraniani sembrano ottimisti per il futuro della loro economia, con il 56,6 degli interpellati convinto che i figli godranno di una realt migliore di quella vissuta dai genitori. A destare pessimismo e preoccupazione vi solo la possibile cancellazione dell sul nucleare (Jcpoa),
ugg classic short grey USA Iraniani per la globalizzazione e commercio con l'Europa
positivo ed essenziale per il futuro del Paese per il 61,7% degli interpellati.

Proprio in tema di accordo sul nucleare si registra in questi giorni un appello sottoscritto da 76 intellettuali, attivisti, diplomatici o ex militari di Europa, Russia e Regno Unito, tra i quali lo spagnolo ed ex segretario generale Nato Javier Solana, il russo Igor Ivanov un tempo a capo della diplomazia di Mosca e lord David Owen, ex ministro degli Esteri britannico. Fra i firmatari desta preoccupazione la minaccia sollevata da Donald Trump, sempre pi orientato a cancellare quello che ha definito a pi riprese peggior accordo di sempre Azioni unilaterali da parte degli Usa sarebbero un errore che finirebbe per minare gli interessi di Washington e l degli Stati Uniti in Europa, oltre che la cooperazione in ambito di Consiglio di sicurezza Onu.

Sebbene di durata limitata e pur non essendo il migliore possibile, il Jcpoa a detta dei firmatari dell ha garantito una stretta decisiva al programma atomico degli ayatollah e rilanciato la cooperazione economica e commerciale con l Infine, anche se gli Usa dovessero recedere l deve andare in direzione contraria e fare di tutto per salvaguardare e mantenere in vita l nello spirito e nei fatti. (DS)

20/05/2016 08:57:00 IRAN

Governi occidentali invitano banche e imprese a promuovere il commercio con l’Iran

Stati Uniti, Francia, Germania e Regno Unito incoraggiano societ e finanziarie e riprendere, nell della i rapporti con Teheran. La rimozione delle sanzioni solo parziale e restano i timori di ostacoli e ritorsioni da parte di alcuni governi. Finora le banche europee si sono mostrate nel riallacciare i rapporti con l

03/04/2006 CINA UNIONE EUROPEA STATI UNITI AUSTRALIA

Cina, Stati Uniti, Ue: si profila una guerra di dazi

L’Ue impone tariffe all’importazione di scarpe cinesi, Usa e Ue si appellano all’Omc contro le imposte cinesi per l’importazione di parti di autoveicoli. Intanto la Cina acquisterà 20 mila tonnellate annue di uranio dall’Australia.

05/05/2006 KAZAKISTAN STATI UNITI UNIONE EUROPEA

Cheney in Kazakistan per un progetto di gasdotto che non passi per la Russia

Dovrebbe passare sotto il Mar Caspio, fino alla Turchia. Usa e Ue vogliono realizzare vie che non passano per la Russia.

06/12/2007 CINA USA UNIONE EUROPEA

Usa e Ue premono su Pechino, rivalutare lo yuan

Il segretario Usa al Tesoro alla vigilia della sua partenza per la Cina rinnova l’invito a rivalutare lo yuan. L’Ue ora accusa Pechino di favorire le proprie ditte con sussidi per l’acciaio, rendendole più competitive di quelle europee. Per contenere l’inflazione, Pechino annuncia che cambierà la politica monetaria.

09/10/2007 CINA UNIONE EUROPEA

L’Europa contesta il cambio troppo basso dello yuan

I ministri delle Finanze dell’eurozona criticano Pechino perché tiene artificialmente bassa la sua valuta, lucrando vantaggi negli scambi commerciali. La questione sarà affrontata il 19 ottobre al prossimo incontro dei G7. Ma c’è divisione nell’Ue. 00889190153 Tutti i diritti riservati: e’ permesso l’uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L’utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire puo’ avvenire solo previo accordo con l’editore. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvedera’ prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate
ugg classic short grey USA Iraniani per la globalizzazione e commercio con l'Europa