ugg classic tall Unione ginnastica goriziana strangolata dai debiti

ugg ultra short Unione ginnastica goriziana strangolata dai debiti

GORIZIA. La crisi non è passata, anzi: l’Unione ginnastica goriziana continua ad essere assillata da gravi problemi economici che ne mettono a rischio, addirittura, la sopravvivenza.

passato un anno e mezzo dal primo allarme per il futuro dell’Ugg, e adesso, nonostante gli sforzi profusi, il quadro è tale e quale rispetto ad allora. Siamo preoccupati anche se non molliamo e stiamo facendo tutto il possibile per far sopravvivere questa realtà. Lanciamo un nuovo appello alle istituzioni pubbliche: ci serve un sostegno economico. Certo, in tempi di crisi ci sono altre priorità ma proprio a fronte del crescente numero di famiglie in difficoltà il servizio educativo e sociale offerto dall’Ugg è ancora più indispensabile.

Ecco, nelle parole amare ma tutt’altro che rassegnate del presidente, Moreno Sfiligoi, la fotografia dell’emergenza che tocca lo storico sodalizio (fondato nel 1868) considerato il fiore all’occhiello, non soltanto nell’ambito sportivo, dell’associazionismo cittadino. Una società che, in passato, ha sfornato fior di campioni in tutti i settori, dal basket, alla ginnastica, dall’atletica leggera alla scherma.

Nella primavera del 2012 il destino dell’Ugg era appeso a un filo e il rischio chiusura sembrava davvero dietro l’angolo a causa di un debito che aveva superato i 200 mila euro. Era stato avviato un piano di risanamento (grazie alla spinta dei 100 mila euro concessi come contributo straordinario dalla Regione) per fronteggiare la grave situazione finanziaria assieme ad una rigorosa strategia di razionalizzazione gestionale per ridurre i costi e cancellare gli sprechi.

Uno sforzo ulteriormente proseguito quest’anno sotto la presidenza di Sfiligoi succeduto, lo scorso giugno, a Mario Corubolo. Ora, a un mese e mezzo dalla ripresa dei corsi che hanno registrato un calo degli iscritti (restano, comunque, non meno di 500), la situazione è di nuovo critica anche perché rispetto al primo allarme suonato nel 2012 è ulteriormente peggiorato il contesto generale.

La crisi economico occupazione investe sempre più famiglie anche a Gorizia e da parte degli enti pubblici (Regione, Comune e Provincia) è diventato impossibile garantire un supporto finanziario alle associazioni, compreso un fiore all’occhiello come l’Ugg, pari a quello che ha caratterizzato gli scorsi anni.

Uno scenario prefigurato dal sindaco Ettore Romoli un anno fa quando era stato ufficializzato il via libera al contributo straordinario regionale da 100mila euro con l’intervento degli allora consiglieri Valenti e Marin: Questo sodalizio ha una valenza unica dal punto di vista storico, culturale, politico e ha rappresentato un punto di riferimento anche per le rivendicazioni patriottiche di Gorizia aveva premesso il primo cittadino ma d’ora in poi il bilancio dovrà essere una priorità per l’Ugg.

Nonostante le fonti alternative di entrata che abbiamo cercato e pur a fronte di uno sforzo massimo per contenere e razionalizzare le spese, il debito è tornato a farsi preoccupante puntualizza Sfiligoi. Attualmente supera i 120 mila euro e sta aumentando ancora anche perché l’Ugg deve farsi carico di gestire strutture dai costi molto elevati che restano aperte fino a 18 ore al giorno. Basti pensare agli oltre 70 mila euro all’anno per le spese energetiche, dalla luce al riscaldamento. L’Ugg non può stare in piedi senza un adeguato sostegno pubblico, le spese assorbono buona parte delle risorse finanziarie ed ecco perché rinnoviamo l’appello affinché gli enti ci diano un aiuto. I problemi prioritari, giustamente, sono la disoccupazione dilagante, le famiglie che diventano povere e fanno fatica a trovare i soldi per mangiare. Ma proprio in una situazione così dura vanno aiutate anche le realtà come la nostra che contribuiscono all’educazione e alla salute psicofisica dei più giovani, prevengono il disagio sociale, investono sulle generazioni future.

L’Ugg, dunque, rimane ancora in attesa di capire se e quando questo supporto pubblico potrà arrivare: Con la Regione spiega il presidente avremo a breve un incontro con l’assessore allo sport per mostrargli le nostre strutture e ribadire il ruolo che rivestiamo

per il territorio e il contributo che diamo anche nell’ottica della salute. Intanto ci terrei a rimarcare il supporto di Fondazione e Cassa di risparmio di Gorizia che hanno dimostrato concretamente il proprio interessamento per le sorti dell’Ugg.
ugg classic tall Unione ginnastica goriziana strangolata dai debiti